Nuove disposizioni. 7 e 8 gennaio zona gialla, 9 e 10 arancione

Nuove disposizioni. 7 e 8 gennaio zona gialla, 9 e 10 arancione

Il Governo ha adottato un nuovo Decreto Legge, firmato ieri sera dal Presidente della Repubblica e pubblicato oggi in Gazzetta Ufficiale. l Decreto Legge sarà in vigore da domani 7 gennaio al prossimo 15 gennaio. In particolare, il Decreto prevede: per tutto il periodo è sempre vietato lo spostamento tra Regioni diverse, salvo comprovate esigenze lavorative, situazioni di necessità, motivi di salute o rientro presso residenza, domicilio o dimora. 7 e 8 gennaio: ZONA GIALLA RAFFORZATA. Sono vietati gli spostamenti dalle 22 alle 5, salvo comprovate esigenze lavorative, situazioni di necessità, motivi di salute o rientro presso residenza, domicilio o dimora. Ristoranti e bar aperti dalle 5 alle 18, mentre domicilio e asporto fino alle 22 sono sempre consentiti. Dalle 18 vietato anche il consumo di cibo e bevande nei luoghi pubblici e aperti al pubblico. I negozi sono aperti. 9 e 10 gennaio: ZONA ARANCIONE. Sono vietati gli spostamenti dalle 22 alle 5, salvo comprovate esigenze lavorative, situazioni di necessità, motivi di salute o rientro presso residenza, domicilio o dimora. Ci si può spostare liberamente all’interno del proprio Comune e per Comuni con popolazione fino a 5mila abitanti entro 30 km dai confini, con esclusione degli spostamenti verso i capoluoghi di Provincia. È consentito lo spostamento verso abitazioni private una sola volta al giorno, tra le 5 e le 22, verso una sola abitazione che si trova nella stessa Regione e nei limiti di due persone, ulteriori rispetto a quelle già conviventi, oltre ai minori di anni 14 sui quali tali persone esercitino la potestà genitoriale e alle persone disabili o non autosufficienti conviventi. Sono sospese le attività di ristoranti e bar, mentre domicilio e asporto fino alle 22 sono sempre consentiti. I negozi sono aperti, chiusi quelli nei centri commerciali. Dal 11 gennaio: torna la suddivisione in ZONE. Nelle Regioni in cui si applicano le misure di cui all’art. 3 del DPCM 3 dicembre 2020 è consentito lo spostamento, in ambito comunale, verso una sola abitazione privata una volta al giorno, tra le 5 e le 22, e nei limiti di due persone, ulteriori rispetto a quelle già conviventi, oltre ai minori di anni 14 sui quali tali persone esercitino la potestà genitoriale e alle persone disabili o non autosufficienti conviventi. Non appena si saprà la zona in cui ricadrà la Regione Abruzzo, decisa sulla base delle nuove regole che abbassano la soglia di Rt (indice di trasmissibilità), informeremo con le norme in vigore nella stessa zona. Il 7 gennaio riprendono in presenza scuole dell’infanzia, scuole primarie e scuole secondarie di primo grado. Le lezioni delle scuole secondarie di secondo grado si svolgeranno in DAD e in presenza al 50% a partire dall’11 gennaio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *