Ottant’anni dalla morte di Primo Riccitelli: l’omaggio della natia Campli

Ottant’anni dalla morte di Primo Riccitelli: l’omaggio della natia Campli

Ricorre oggi l’ottantesimo anniversario della scomparsa del musicista e compositore Primo Riccitelli (9 agosto 1875 – 27 marzo 1941). L’amministrazione comunale di Campli, guidata dal sindaco Federico Agostinelli, oggi ha commemorato l’artista presso la casa natale, nella frazione di Cognoli, e a Sant’Onofrio, in piazza Madonna delle Vittorie, dove negli anni scorsi è stato ricollocato il monumento dedicato. Alla commemorazione ha partecipato anche l’assessore regionale, Pietro Quaresimale.

Allievo di Pietro Mascagni, Riccitelli è arrivato a calcare con la sua opera i più importanti palcoscenici mondiali: dal Teatro dell’Opera di Roma al Teatro alla Scala di Milano, fino al Metropolitan di New York. “È tra le personalità che, più di altre, hanno dato lustro al nostro Comune in Italia e nel mondo. E con orgoglio oggi ne ricordiamo la figura”, ha detto il sindaco Agostinelli. “Siamo già al lavoro, grazie all’impegno dell’associazione Memoria & Progetto Onlus, per realizzare un evento dedicato nel corso della prossima estate, compatibilmente con le restrizioni dovute alla pandemia”.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *