VIDEO | Penna Sant’Andrea, festa per i 100 anni del “Re” Vittorio Secchini

VIDEO | Penna Sant’Andrea, festa per i 100 anni del “Re” Vittorio Secchini

Il sindaco di Penna Sant’Andra, Severino Serrani, ha fatto visita a Vittorio Secchini che spegne oggi 100 candeline circondato dagli affetti familiari. “Siamo orgogliosi del nostro concittadino che taglia un traguardo importante e al quale siamo grati perché rappresenta senza dubbio una preziosa memoria storica per l’intera comunità oltre a essere un generoso e laborioso rappresentante del nostro paese. A lui rivolgiamo gli auguri più sinceri da parte dell’amministrazione comunale e di tutta la comunità”.

Vittorio Secchini, ultimo di quattro figli, è nato a Basciano il 9 febbraio 1921. Il padre, grande fan del re, dopo aver chiamato come la regina la terza figlia Elena, dà al figlio successivo il nome di Vittorio in onore del re. Da allora in poi i figli cresceranno rispettivamente con l’appellativo di Regina e di Re. A 11 anni si trasferisce a Penna Sant’Andrea con la famiglia. Non ancora ventenne, con l’entrata in guerra dell’Italia deve purtroppo arruolarsi. Mandato in missione in Libia, durante una battaglia viene fatto prigioniero dagli inglesi fino alla fine della guerra. Conclusa la prigionia, torna a Penna Sant’Andrea per pochi mesi, per poi partire verso il Belgio, dove lavorerà per oltre due anni in miniera. Tornato a Penna Sant’Andrea conosce Rosina Vervena, con la quale si sposa ed ha un figlio, Nino che sarà poi sindaco del comune. Dopo aver lavorato come manovale e bracciante agricolo, prende servizio come operaio comunale svolgendo molteplici funzioni sempre con grande impegno e dedizione. Oggi vive circondato dall’affetto del figlio Nino, della nuora Caterina e dei nipoti Vittorio e Valeria.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *