Pineto, aggiudicati i lavori per il nuovo Polo dell’Infanzia di Borgo S.Maria

Pineto, aggiudicati i lavori per il nuovo Polo dell’Infanzia di Borgo S.Maria

Importanti passi avanti per le opere di edilizia scolastica che presto sorgeranno a Pineto: sono stati aggiudicati i lavori per la realizzazione del nuovo Polo dell’Infanzia che sarà realizzato a Borgo Santa Maria di Pineto. Il complesso, che sarà costruito nel comparto 34, sarà altamente inclusivo, articolato su un solo livello e avrà elevati standard di sicurezza con spazi ampi e luminosi, adatti alle esigenze didattiche e ben integrati con il verde e sarà realizzato in legno e acciaio, quindi estremamente sicuro dal punto di vista sismico. In questa innovativa struttura confluiranno le scuole dell’infanzia di Borgo e di Calvano. La dimensione dell’edificio è stata calibrata sulla previsione di sette sezioni, per un totale di 210 alunni. I lavori sono stati aggiudicati dalla ditta Consorzio Stabile Energos di Torino e entro il 30 novembre 2020 verrà stipulato il contratto e verranno consegnati i lavori. La procedura per l’affidamento dei lavori è relativa al primo lotto funzionale della nuova Scuola dell’Infanzia e l’importo lavori stimato per questo lotto, come si legge nella relazione tecnica, ammonta a circa 1.800.000 euro, circa 2.300.000 il valore complessivo dell’opera. E’ stato inoltre stipulato il contratto per lavori di 300mila euro per interventi di miglioramento sismico nella Scuola Primaria di Scerne di Pineto, aggiudicati dalla ditta Traco Srl di Napoli, e avranno inizio appena ci sarà la possibilità di operare nella scuola, compatibilmente con le attività didattiche. Inoltre il Comune ha ottenuto un finanziamento di 285mila euro per la progettazione definitiva ed esecutiva di un nuovo polo scolastico per le Scuole Primarie e Secondarie di Primo Grado del territorio di Pineto che sarà realizzata secondo criteri costruttivi di affidabilità sismica e si sta per procedere alla pubblicazione del bando per la progettazione e ci sarà un confronto con il mondo della scuola dato che questa struttura nuova vuole offrire non solo sicurezza strutturale, ma anche spazi e possibilità innovative rispetto alla scuola stessa. Attualmente, inoltre, il Comune ha affidato la progettazione per definire i lavori per la messa in sicurezza dal punto di vista sismico delle Scuole dell’Infanzia di Corfù e della Scuola Media di Scerne.

Siamo davvero molto orgogliosi e fieri per queste ulteriori tappe che porteranno a una edilizia scolastica efficiente e sicura su tutto il territorio comunale, – commenta il Sindaco di Pineto Robert Verrocchio – per quanto riguarda il nuovo polo per il quale abbiamo avuto il finanziamento per la sua progettazione il Comune aveva già partecipato a un bando durante il mio primo mandato e con la nostra proposta progettuale siamo arrivati primi nel piano triennale delle opere di edilizia scolastica regionale per un valore stimato di circa 8.800mila euro. Questo finanziamento ci permetterà di effettuare un passo avanti importante nell’iter per la sua realizzazione. Mentre il Polo di Borgo Santa Maria presto vedrà la luce ed è un risultato davvero importante. In entrambi i poli avremo scuole moderne e rispondenti ai migliori e recenti standard”.

“Il polo di Borgo Santa Maria e quello che progetteremo rappresentano due eccellenze per il nostro territorio – aggiunge l’Assessora ai Lavori Pubblici del Comune di Pineto, Jessica Martella – i lavori per interventi di miglioramento sismico nella Scuola Primaria di Scerne di Pineto inoltre garantiranno maggiore sicurezza in quell’edificio e partiranno al più presto. Ringrazio quanti hanno lavorato per raggiungere questi importanti obiettivi, anche gli amministratori che hanno lavorato in passato al progetto del Polo dell’infanzia, che faranno degli istituti di Pineto delle eccellenze in termini di sicurezza, organizzazione degli spazi e efficienza”.

“Pineto grazie a queste nuove opere e a questi interventi – aggiunge l’Assessore alla Pubblica Istruzione del Comune di Pineto, Vincenzo Fiorà – potrà godere di una didattica rispondente ai più recenti standard. Nel nuovo Polo e sicuramente in quello in fase di progettazione ci saranno con spazi condivisi, perfetta integrazione tra interni ed esterni, ambienti dotati di molta luce naturale, aule ampie e sicure. Importanti e attesi anche gli interventi di miglioramento sismico nella Scuola Primaria di Scerne che garantiranno la massima sicurezza statica all’edificio”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *