Pineto, approvato il piano triennale opere pubbliche: scuole, territorio, ciclabili

Pineto, approvato il piano triennale opere pubbliche: scuole, territorio, ciclabili

È stato approvato nel Consiglio comunale di mercoledì 28 aprile, il piano triennale delle opere pubbliche di Pineto. Tra le principali opere inserite: interventi sull’edilizia scolastica, per la mitigazione del dissesto idrogeologico, per il completamento della Bike to Coast e per la lotta al Tomicus in difesa del patrimonio arboreo della città. Previste a breve anche numerose piccole manutenzioni ordinarie su tutto il territorio, in particolare per rimuovere i principali pericoli presenti nel patrimonio stradale comunale.

Al centro del piano c’è in particolare l’edilizia scolastica con la progettazione e la realizzazione di interventi per migliorare la sicurezza all’interno dei plessi esistenti e la realizzazione di nuovi edifici, come il nuovo polo dell’infanzia nella frazione di Borgo Santa Maria, i cui lavori sono stati già affidati, e a breve prenderà il via anche la progettazione esecutiva di un nuovo polo scolastico necessaria per la candidatura ai relativi finanziamenti, dato che il Comune di Pineto risulta primo nella graduatoria regionale per l’edilizia scolastica.

Durante il Consiglio comunale è stato anche approvato il bilancio consuntivo 2020 del Comune e quello della farmacia comunale di Borgo Santa Maria: in quest’ultimo caso è stato sottolineato il prezioso lavoro che questa realtà svolge per il territorio, con i tanti servizi offerti e la sua costante crescita dalla sua costituzione, una realtà che ha fatto registrare anche un aumento degli utili ed è anche proprietaria di un immobile.

Altro tema centrale è la messa in sicurezza del territorio con molti interventi di consolidamento per la mitigazione del rischio idrogeologico che si eseguiranno in particolare nel torrente Foggetta e nella frazione di Mutignano. Si porterà avanti anche la progettazione esecutiva per la messa in sicurezza del torrente Calvano. Il piano prevede anche la salvaguardia della pineta e del patrimonio arboreo del comune, infatti è stato recepito l’esito favorevole della partecipazione al bando Life per la riforestazione delle aree verdi. Unitamente a questo è prevista la contrazione di un mutuo di 100mila euro per combattere il Tomicus, il coleottero che sta mettendo a rischio il patrimonio verde della città.

Il piano prevede anche la prosecuzione delle attività legate alla mobilità sostenibile, nell’ottica di un Comune sempre più bike friendly. Prosegue in particolare il completamento del Bike to Coast: il Comune si è attivato attraverso la Regione da mesi per cercare finanziamenti per il completamento dell’opera nel tratto che va dal lungomare di Scerne di Pineto fino al futuro ponte sul fiume Vomano e per il completamento della ciclabile nella zona di Santa Maria a Valle e nella zona della Torre di Cerrano.

“Il Piano Triennale delle Opere Pubbliche  – commentano gli amministratori comunali di Pineto – è stato predisposto cercando una continuità con quanto previsto nelle annualità precedenti, infatti molti interventi proposti nel 2020 hanno ricevuto finanziamenti e questa amministrazione porterà a compimento e chiusura gli iter già avviati che nel medio e lungo termine assicureranno al territorio la realizzazione di diverse opere strategiche. Tra gli interventi previsti: i lavori per il torrente Foggetta e per il Calvano, per il quale abbiamo la progettazione; la messa in sicurezza della viabilità, tra gli interventi in questo senso c’è il finanziamento di 320mila euro circa per la messa in sicurezza del sistema viario nella zona di Colle Cretone; ci sono poi i lavori per la mitigazione del rischio idrogeologico come quelli finanziati in contrada Cannuccia che partiranno tra qualche mese; lavori per i nuovi loculi del cimitero e interventi per gli impianti sportivi. Tutta la maggioranza – prosegue il commento dell’amministrazione – ha ritenuto di interesse strategico, inoltre, la lotta al Tomicus, per tutelare il patrimonio verde, e il completamento della Bike to Coast, per quest’opera abbiamo richiesto finanziamenti regionali e ministeriali vista l’importanza strategica che riveste anche dal punto di vista turistico. Abbiamo anche messo a disposizione delle somme comunali che potranno essere impiegate qualora non riuscissimo a ottenere i finanziamenti richiesti, ma resteremo sempre attivi nel reperire ulteriori risorse per il territorio muovendoci su più livelli. Previsti anche interventi per l’edilizia scolastica, ma anche per il canile e l’ex casa parrocchiale oltre a piccole manutenzioni ordinarie. Procederemo, infatti, in base alle disponibilità e alle risorse, alla sistemazione dei marciapiedi del capoluogo e delle frazioni, portando avanti, come già facciamo da diversi anni, i lavori attraverso lotti funzionali”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *