Pineto: ‘Giornata Internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne’

Pineto: ‘Giornata Internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne’

Testimonianze preziose e tanti spunti di riflessione hanno caratterizzato la ‘Giornata Internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne’ che si è svolta oggi (25 novembre 2019) a Pineto. Nella Sala Polifunzionale della città – dopo i saluti del Sindaco Robert Verrocchio, del dirigente scolastico Gaetano Avolio, degli Assessori del comune di Pineto, Marta Illuminati e Vincenzo Fiorà, rispettivamente con delega alle Politiche Sociali e all’Istruzione – ci sono stati gli interventi della Presidente della CPO di Pineto, Anna D’Amario; della consigliera dell’Ordine degli Avvocati di Teramo, Monica Passamonti; della Presidente della Cooperativa sociale ‘L’Elefante Scs’, Cristina Marcone; dell’operatrice della stessa cooperativa, Caterina Groth; della Presidente dell’Associazione Aggeo Onlus e vice presidente dell’Associazione Il nastro rosa, Mizar Specchio e la vice presidente dell’Associazione Aggeo Onlus, Adele Merletti. L’iniziativa, a cura dell’Amministrazione Comunale di Pineto in collaborazione con la Scuola Secondaria di Primo Grado Giovanni XXIII di Pineto, ha visto la partecipazione degli studenti e anche di molti cittadini. Grazie alla proiezione del film Chocolat sono stati tanti gli spunti di riflessione emersi in un dibattito molto partecipato con particolare attenzione agli stereotipi e al tema dell’educazione ai sentimenti.

“Siamo soddisfatti della riuscita di questo appuntamento – dichiarano gli assessori Illuminati e Fiorà in sinergia con la nuova Commissione Pari Opportunità del nostro comune abbiamo coinvolto le nuove generazioni, gli studenti delle nostre scuole hanno ascoltato interventi significativi e potuto riflettere su questo fenomeno purtroppo troppo diffuso. Ringraziamo ancora una volta il dirigente scolastico, professor Gaetano Avolio, per la preziosa collaborazione, tutti i relatori e quanti hanno scelto di intervenire”. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *