Pineto, lutto nel calcio: muore il dirigente Renato Brocco

Pineto, lutto nel calcio: muore il dirigente Renato Brocco

Lutto in casa Pineto Calcio. E’ scomparso improvvisamente lo storico dirigente Renato Brocco, cugino del presidente del sodalizio biancazzurro, Silvio. Oltre alle innumerevoli pagine di storia, calcistiche e non, scritte da Renato Brocco per la città di Pineto, di lui si ricordano la presenza costante e la passione per i colori biancazzurri. In una nota sul sito ufficiale del club, la società si stringe al dolore della signora Giusy e dei figli Marco, Simona e Cristina.

“Abbiamo appreso con profondo dolore e dispiacere la notizia della scomparsa di Renato Brocco, storico presidente del Pineto Calcio, imprenditore di lungo corso oltre che politico e amministratore negli anni ’70 e ’80. Un uomo illuminato, intelligente e lungimirante che tanto ha dato alla sua comunità e che Pineto non dimenticherà sicuramente. Alla famiglia le mie condoglianze e quelle del Consiglio comunale tutto”. Con queste parole il presidente del Consiglio comunale di Pineto, Giuseppe Cantoro, esprime il suo cordoglio per la scomparsa di Renato Brocco. “Renato Brocco ha scritto una lunga pagina dello sport pinetese – aggiunge il sindaco Robert Verrocchio – un uomo sorridente, sempre presente e disponibile. Lo ricordo sempre tra i giovani, pronto a sostenerli e incoraggiarli. Esprimo le mie più sentite condoglianze alla famiglia, anche a nome dell’amministrazione comunale, con l’auspicio che presto, dopo questa emergenza legata al Covid-19, potremmo tornare sui campi di gioco per poterlo ricordare anche attraverso lo sport”.  “Dal 2010 al 2013, anni nei quali ero assessore allo sport del Comune di Pineto e lui era presidente del Pineto Calcio – conclude Cantoro – ho avuto modo di conoscerlo meglio e apprezzarlo ancor più come persona e come professionista, il suo attaccamento a Pineto e alla sua comunità resteranno per sempre impressi nella mente di chi lo ha conosciuto”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *