Popolare di Bari, Febbo: “Incomprensibile ok sindacati al piano di ridimensionamento”

Popolare di Bari, Febbo: “Incomprensibile ok sindacati al piano di ridimensionamento”

“Incomprensibile il fatto che i sindacati abbiano sottoscritto il piano di ridimensionamento presentato dai commissari della Banca Popolare di Bari i cui effetti, in fatto di esuberi e riduzione di filiali, si vedranno soprattutto in Abruzzo”.

Questo il commento dell’assessore alle Attività Produttive Mauro Febbo che sottolinea come “inspiegabile è anche l’atteggiamento ricoperto dai due commissari che non hanno mai voluto rispondere alle mie missive per un incontro e discutere sulle problematiche inerenti l’Istituto di credito. Ci auguriamo e auspichiamo che le forze di maggioranza che sostengono questo Governo intervengano nei confronti dello stesso per verificare che l’effettivo equilibrio territoriale sia stato rispettato. Infatti, è incomprensibile come delle novanta agenzie da chiudere circa il 50% ricadano proprio in Abruzzo così come gli esuberi erano sproporzionati anche rispetto a quanto accaduto con l’acquisizione prima di Caripe e poi di Tercas. Chiederemo – conclude Febbo – alle sigle sindacali abruzzesi di intervenire nei confronti delle sigle nazionali per richiedere una rivisitazione degli accordi per tutelare gli interessi degli abruzzesi”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *