Teramo, mostra dei progetti per la Cittadella della cultura

Teramo, mostra dei progetti per la Cittadella della cultura

La realizzazione della Cittadella della cultura nell’area dell’ex Ospedale psichiatrico di Sant’ Antonio Abate di Teramo costituisce la più importante opera di trasformazione urbana realizzata nella nostra città, dopo gli interventi post bellici.  

Doppio appuntamento a novembre per il ciclo d’iniziative promosso dall’Università degli Studi di Teramo e avviato dall’Istituto di cultura Urbana Tetraktis per far conoscere ed apprezzare sia la rilevanza dell’opera sia il processo avviato, una serie di eventi per affrontare i vari aspetti che caratterizzano l’intervento nel suo complesso ed il suo rapporto con la città. 

Si parte domani, giovedì 21 novembre alle ore 17 a Teramo, presso la sala Conferenze Archivio di Stati in Via C. Battisti 55, con l’inaugurazione della mostra espositiva sugli esiti del “Concorso internazionale di idee per la Cittadella della Cultura” e la presentazione un libro catalogo dei progetti che hanno partecipato. L’evento dal titolo “Progetti in mostra” vedrà la partecipazione di Carmela Di Giovannantonio, Direttore Archivio di Stato Teramo, Gianguido D’Alberto, Sindaco di Teramo, Dino Matricola, Rettore Università degli Studi di Teramo, Diego Di Bonaventura, Presidente della Provincia Teramo, Raffaele Di Marcello, Presidente Ordine Architetti PPC Provincia di Teramo. Interverranno inoltre Luciano D’Amico, Rettore Emerito Università degli Studi di Teramo,  Anna Maria Giovenale, Presidente Commissione Giudicatrice, Claudio Varagnoli, Componente Commissione Giudicatrice, Emilio Corsaro, curatore del Libro Catalogo. La presentazione si concluderà con il contributo di Francesco Saverio Moschetta, Marco De Annuntiis e Paolo Desideri. La mostra resterà aperta al pubblico dal 21 al 28 novembre,  dalle ore 9 alle 13, martedì e giovedì anche il pomeriggio dalle ore 15 alle 18. 

Sabato 30 novembre, dalle ore 19 alle ore 21, Piazza Martiri della Libertà sarà colorata con l’immaginazione di studenti, giovani laureati e professionisti grazie all’iniziativa “City Future Mapping”, uno spettacolo di video proiezioni sulla facciata dello storico Duomo di Teramo, curata dall’Istituto Tetraktis, in collaborazione con l’Università di Camerino e l’Università degli Studi di Teramo. Il progetto, a guida delProf. Daniele Rossi di UNICAM, presenterà gli esiti di un contest sul racconto e l’interpretazione audiovisiva dell’idea di “futuro della città” e di “città del futuro”. Nel corso della serata saranno proiettati anche i disegni realizzati, sullo stesso tema, dagli alunni delle scuole primarie del capoluogo. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *