Quorum per il referendum non raggiunto: Valle Castellana resta in Abruzzo

Quorum per il referendum non raggiunto: Valle Castellana resta in Abruzzo

Valle Castellana resta in Abruzzo, in provincia di Teramo. Non cambia nulla della geografia di un lembo di territorio, cerniera tra Marche e Abruzzo.

Il referendum sul passaggio nella vicina provincia di Ascoli, andato in scena in uno scenario quasi irreale (scrutatori con le mascherine e costante attività di sanificazione costante dei seggi), non ha raggiunto il quorum. Al voto si è recato appena il 25% degli aventi diritto al voto (273 votanti, sui 1066 totali) e dunque il quorum non è stato raggiunto.

Referendum “bocciato” e sul piano geografico non cambia nulla. Epilogo in parte ipotizzabile anche in ragione del fatto che diversi Castellani vivono altrove e l’emergenza Coronavirus ha fatto il resto.

Non a caso, nei giorni scorsi, era stato chiesto di rinviare l’appuntamento referendario. Ma tutto questo non è accaduto. E il risultato, al di là di quello che sarebbe potuto essere il responso delle urne, resta legato ad appena il 25% di presenza alle urne.

Tratto dal sito Cityrumors.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *