Ricorrenza sisma Amatrice: D’Alberto alla cerimonia con il premier Conte

Ricorrenza sisma Amatrice: D’Alberto alla cerimonia con il premier Conte

Il sindaco di Teramo, Gianguido D’Alberto, anche in qualità di presidente Anci Abruzzo, ha partecipato stamane ad Amatrice, con altri amministratori del cratere sismico del Centro Italia, alla commemorazione per il quarto anniversario del primo degli eventi sismici del 2016/17, alla presenza del presidente del Consiglio Giuseppe Conte. Nel rapporto sullo stato di avanzamento della ricostruzione, diffuso nei giorni scorsi dal Commissario Giovanni Legnini, per quanto riguarda il cratere abruzzese si parla di un totale complessivo di 2.209 pratiche di cui 344 oggetto di decreto di contributo, 22 in gara (per conoscere l’impresa affidataria), 144 archiviate/rigettate, 488 totale pratiche definite, 117 da assegnare e 214 pre-istruttoria USR. Le pratiche presentate per la città di Teramo sono state in totale 323, di cui 67 oggetto di decreto di contributo, 3 in gara (per conoscere l’impresa affidataria), 23 archiviate/rigettate. Le pratiche autorizzate alla progettazione con miglioramento sismico e valutazione livello operativo, sempre su tutta la quota del cratere abruzzese, sono 772 di cui 633 concluse, 413 concluse positivamente, 48 concluse con declassamento, 32 archiviate, 110 non autorizzate.  L’analogo dato a Teramo illustra un totale di 123 pratiche di cui 109 concluse, 77 concluse positivamente, 7 concluse con declassamento, 1 archiviate, 17 non autorizzate. “L’incontro di stamane col premier ha dimostrato ancora una volta che siamo tutti parte di un unico dramma – dichiara D’Alberto – in primo luogo i sindaci ma, analogamente e anzi specularmente, siamo tutti chiamati ad un’azione condivisa e unanime per far sì che la ricostruzione si inserisca nel binario atteso da troppi anni e non più procrastinabile”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *