Roseto, Casa Civica critica l’amministrazione: “Sul bike sharing non ci siamo”

Roseto, Casa Civica critica l’amministrazione: “Sul bike sharing non ci siamo”

Il gruppo di Casa Civica, capitanato dai giovani esponenti Christian Aceto e Francesca Pedicone, criticano l’amministrazione sul tema della mobilità sostenibile: “A Roseto occorre un cambio di passo e di mentalità mentre si ripropone la vecchia solita formula del bikesharing con un bando in linea con quello degli anni passati”
“Abbiamo appreso dalla stampa che l’amministrazione ha indetto anche quest’anno, in linea con le passate stagioni, il bando per l’aggiudicazione del servizio di bike sharing. Ci saremmo aspettati un potenziamento del servizio in tempo di covid per incentivare e favorire la mobilità sostenibile in senso ampio”- commentano Christian Aceto e Francesca Pedicone.

“Si doveva potenziare il servizio di noleggio bici già presente nella nostra cittadina, inserendo nuove postazioni in varie zone del nostro territorio come Campo a mare, Roseto nord e Cologna spiaggia. Inoltre, guardando anche le ultime novità del Decreto Rilancio si potevano almeno inserire anche monopattini elettrici nei mezzi da poter noleggiare.” , continuano i rappresentanti di Casa Civica.“In un periodo come questo ci saremmo aspettati che il Sindaco e l’amministrazione comunale si fossero  impegnati in scelte più coraggiose di un “solito” bando – incalza il capogruppo Mario Nugnes- “Sarebbe stato auspicabile prevedere ad esempio una flotta di biciclette elettriche e non, dotate di un GPS, con la possibilità per l’utente di accedere al servizio attraverso un applicazione, di effettuare una prenotazione e spostarsi da nord a sud senza auto. Anche le frazioni pianeggianti sono state tristemente escluse dal bando e questo è un peccato.

”Cologna spiaggia, Roseto Nord, Roseto sud e Campo a mare, Santa Petronilla, San Giovanni, Casale e Santa Lucia, dovevano essere tutte allo stesso modo incluse in un programma di mobilità sostenibile al passo con i tempi”.“Ancora una volta un l’amministrazione poco lungimirante e poco attenta ai bisogni di cittadinanza e turisti “, chiude Mario Nugnes.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *