Roseto, chiesti alla Regione 1,5 milioni per i danni delle mareggiate

Roseto, chiesti alla Regione 1,5 milioni per i danni delle mareggiate

Il vicesindaco e assessore ai Lavori Pubblici di Roseto, Simone Tacchetti, ha convocato in Comune questa mattina i balneatori delle tre zone (Cologna spiaggia, Roseto nord zona viale Makarska e Roseto sud dal pontile fino al porto) colpite dalle mareggiate del 12 e 13 novembre in presenza dei tecnici del Dipartimento delle Opere marittime della Regione. “Abbiamo voluto questo incontro – spiega Tacchetti – per capire a che punto era la progettazione che spetta alla Regione e che come Comune abbiamo sollecitato per la ricarica e manutenzione delle scogliere esistenti. Ci sono due progetti che i tecnici hanno redatto e che riguardano il tratto da viale Makarska fino all’inizio della riserva del Borsacchio, più quello di Cologna spiaggia che lo scorso novembre è stata particolarmente colpita. I tecnici hanno fatto il punto per questi due tratti specificando che hanno fatto richiesta alla Giunta regionale di 1milione e mezzo di euro per questi due interventi. Hanno inoltre spiegato come possono intervenire i balneatori tecnicamente per proteggere al meglio le loro strutture da possibili nuove mareggiate”.

I balneatori hanno colto l’occasione per sollecitare interventi di ripascimento anche per la prossima stagione. A tal proposito il sindaco Di Girolamo e l’assessore Tacchetti hanno avuto già modo di anticipare la tematica al sottosegretario alla presidenza della Regione Umberto D’Annuntiis nel corso dell’incontro istituzionale convocato giovedì scorso per la chiusura del casello autostradale di Roseto. D’Annuntiis ha garantito piena disponibilità a ricevere l’amministrazione insieme a una delegazione di balneatori per esporre il problema. “Per il tratto in cui manca la progettazione i tecnici ci hanno fatto presente che per calibrare una progettazione ottimale è necessario prima capire e studiare come funzionerà il braccio a mare che verrà realizzato. Sono soddisfatto dell’incontro –  ha dichiarato Tacchetti  – perché c’è stata piena condivisione di intenti circa la volontà di mitigare un problema molto sentito dai nostri operatori e per i quali ci sarebbe la volontà di stanziare nuovi fondi. Tra l’altro a Roseto sono stati riconosciuti tra somma urgenza per il ripristino della viabilità e la somma urgenza dichiarata per i danni delle mareggiate circa 244mila euro riconosciuti sulla base del rendiconto presentato dall’ente comunale. C’è molto da lavorare, ma ci fa piacere constatare che Roseto viene tenuta in debita considerazione. Tra l’altro proprio ieri si sono conclusi i lavori per la chiusura dei varchi in mare e la manutenzione delle scogliere a nord all’inizio di Viale Makarska fino al Roses. Continuiamo a lavorare dalla parte dei balneatori condividendo le preoccupazioni di una categoria che lavora per il turismo che rappresenta il primo comparto economico e la grande vocazione della nostra città”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *