Roseto, Ferragosto senza fuochi d’artificio né processione

Roseto, Ferragosto senza fuochi d’artificio né processione

Cerimonia di Santa Maria Assunta ridimensionata a Roseto per via delle norme anti-assembramento imposte dal Covid 19, ma la festa verrà comunque onorata con una formula rivisitata che non prevede la possibilità di uscire in processione dalla chiesa di Maria Santissima. Il sindaco Sabatino Di Girolamo, al termine di un vertice con gli organi tecnici, ha convenuto che mezz’ora prima della Messa (in programma alle 18:30 nel giardino della casa parrocchiale) uscirà insieme al sacerdote a bordo di una motovedetta della Guardia costiera. Arrivato al largo il primo cittadino getterà una corona in mare in memoria dei caduti come ogni anno. “La cerimonia usuale – spiega il sindaco – è notoriamente impedita dalle disposizioni preventive Covid in vigore e quindi per quest’anno si è dovuto ripiegare su una cerimonia ridotta. Non ci sarà la processione e la consueta messa dinanzi al lido La Lucciola per il divieto di assembramenti, ma il momento religioso, anche se più intimo, sarà rispettato”. Allo stesso modo a titolo preventivo non è consentito fare i tradizionali fuochi di Ferragosto. “C’è grande rammarico – esprime il sindaco – per l’impossibilità di festeggiare la patrona della città e di allietare la giornata con i tradizionali fuochi di Ferragosto che notoriamente sono un’attrazione per tutti i turisti e tutta la provincia di Teramo. Tuttavia abbiamo dovuto prendere atto che il divieto di assembramento impedisce una manifestazione così importante e significativa”. Il sindaco, con particolare attenzione alla nottata del 15 agosto, sta predisponendo un servizio rafforzato di pattugliamento e vigilanza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *