Roseto: il consigliere Adriano De Luca lascia la maggioranza

municipio roseto

Roseto: il consigliere Adriano De Luca lascia la maggioranza

Nel corso del Consiglio comunale di ieri il consigliere Adriano De Luca ha annunciato la sua uscita dalla maggioranza. Una specie di assist che viene raccolto dai consiglieri di opposizione di centrodestra Enio Pavone (capogruppo di Roseto al Centro), Alessandro Recchiuti (capogruppo di Futuro In – il Punto) e Angelo Marcone (capogruppo di Grande Roseto) per un duro attacco all’amministrazione Di Girolamo. De Luca, sostengono i tre oppositori in un comunicato stampa, ha usato “parole forti e importanti, rappresentando il malessere evidente che serpeggia nella città, delusa ed amareggiata per le tante promesse fatte e non mantenute”. Secondo Pavone, Recchiuti e Marcone “i rosetani hanno ormai preso contezza del totale fallimento amministrativo del sindaco Di Girolamo e della sua amministrazione che, in quattro anni, hanno letteralmente massacrato la città, tanto che aumentano i malumori all’interno di quello che un tempo era il monocolore Pd al governo di Roseto”. De Luca “è stato il primo a sbottare e ad ammettere il fallimento, ma probabilmente non sarà l’ultimo anche perché, in vista delle prossime elezioni amministrative, in tanti sono pronti ad abbandonare una nave che va alla deriva e con essa il peggior sindaco che la nostra città ricordi”, continua la nota.

“Da parte nostra riconosciamo al consigliere De Luca l’onestà intellettuale nell’ammettere il fallimento dell’amministrazione Di Girolamo e l’impegno profuso, in questi anni, nel portare avanti alcuni temi come il futuro del Distretto Sanitario di Base, la riduzione dei tributi locali, tema sul quale ha lavorato a stretto contatto con le minoranze, e la mozione relativa ai parcheggi. Peccato che la miope maggioranza abbia sempre lavorato per bloccare e far fallire le sue iniziative”, proseguono Pavone, Recchiuti e Marcone. “Ci auguriamo che Roseto possa ritrovare alle elezioni 2021 una maggioranza coesa, rappresentata da persone che hanno passione, voglia e competenza per governare al meglio un territorio che, dopo anni di malgoverno del centrosinistra, è messa realmente male”.

Nel corso del Consiglio comunale di ieri, inoltre, la maggioranza ha bocciato una mozione sulla sicurezza presentata dal centrodestra a febbraio, che prevedeva la riattivazione dei Consigli di Quartiere come raccordo tra cittadinanza e amministrazione, la richiesta di una maggiore presenza delle forze dell’ordine sul territorio, maggior controllo e sicurezza e una serie di interventi per migliorare il monitoraggio della città.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *