Roseto, parcheggi a pagamento: incassi in calo ma ripresa in estate

municipio roseto

Roseto, parcheggi a pagamento: incassi in calo ma ripresa in estate

Il calo degli introiti dei parcheggi a pagamento del Comune di Roseto non è stato sanguinoso rispetto alle previsioni inziali e conferma che le presenze nei mesi di luglio e agosto sono riuscite a mettere in salvo una stagione estiva che pareva spacciata a causa dell’emergenza Covid. Questa è la conclusione a cui sono giunti il sindaco Sabatino Di Girolamo e l’assessore ai Lavori Pubblici Simone Tacchetti analizzando i dati degli incassi dei ticket che dal 1 di gennaio al 31 agosto 2020 hanno consentito all’ente di introitare 189mila euro. L’anno scorso, considerando anche che la validità dei parcheggi a pagamento era estesa fino al 15 settembre, il Comune ha introitato 250 mila euro. “Considerando anche i mesi di lockdown – dichiara l’assessore –  questa cifra è del tutto comprensibile e giustificata da un approfondimento sui dati.  “Dei 189 mila euro di quest’anno infatti, spiega Tacchetti, 22mila e 500 euro sono riferibili  ai mesi che vanno da gennaio a maggio e i restanti 166 mila ai mesi estivi. Se consideriamo che lo scorso anno la media degli incassi nei primi mesi dell’anno era sui 10mila euro mensili è evidente che il lockdown ha fatto sentire la sua incidenza. Ad ogni modo ci fa piacere che sia a luglio che agosto il servizio sia tornato pienamente in funzione a giovamento delle casse del Comune, ma soprattutto come segnale di vitalità per gli operatori. E questo ce lo confermano i 33.600 ticket emessi ad agosto con una media di 1100 ticket giornalieri”. “Questi dati – commenta il sindaco Sabatino Di Girolamo – sono un ulteriore segnale confortante, segno che le presenze ci sono state. Abbiamo inoltre deciso di eliminare il pagamento nei primi 15 giorni di settembre  per incoraggiare la destagionalizzazione (cosa che peraltro altri Comuni vicini non hanno fatto), ma nonostante questo la riduzione degli incassi è stata risibile. Segno dunque che la stagione è stata preservata e che almeno per quest’anno le previsione nefaste formulate durante l’emergenza, a Roseto, hanno avuto effetti attutiti”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *