Roseto, perseguitava la donna che lo accoltellò col compagno: arrestato 38enne

Roseto, perseguitava la donna che lo accoltellò col compagno: arrestato 38enne

Si sono presentati questa mattina nella sede della comunità nella quale stava seguendo un percorso di recupero, la Ama Aquilone ad Ascoli Piceno, e lo hanno arrestato. I carabinieri hanno chiuso il cerchio attorno al 38enne di Roseto degli Abruzzi (T.A. le sue iniziali) che era stato accoltellato il 3 maggio scorso all’interno del parco di via Patrizi da una donna di 41 anni e dal suo convivente 59enne. Ora si chiariscono i motivi di quella brutale aggressione che ferì gravemente il rosetano, operato all’ospedale di Teramo e ricoverato per diversi giorni in prognosi riservata. Si trattò, spiegano i carabinieri, di una vendetta della coppia: il 38enne, infatti, tra agosto 2019 e maggio di quest’anno si era reso responsabile dei reati di rapina, tentata violenza sessuale, atti persecutori, lesioni personali aggravate e violazione di domicilio nei confronti della donna. Dopo l’accoltellamento, i carabinieri individuarono immediatamente la coppia che fu arrestata dopo tre giorni con l’accusa di tentato omicidio in concorso e porto abusivo di oggetti atti ad offendere. Dopo l’arresto, la 41enne vittima delle persecuzioni aveva denunciato il rosetano fornendo elementi utili alle indagini, che hanno portato fino agli sviluppi odierni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *