Roseto, spacca il labbro al figlio con un pugno: padre violento allontanato da casa

polizia

Roseto, spacca il labbro al figlio con un pugno: padre violento allontanato da casa

Un 51enne di origini campane residente a Roseto è stato allontanato dalla casa familiare con divieto di avvicinamento alla moglie e ai figli. I poliziotti del Commissariato di Atri hanno dato esecuzione all’ordinanza emessa dal Gip del tribunale di Teramo, Marco Procaccini. Alcuni giorni fa una volante era intervenuta per sedare una lite in famiglia durante la quale l’uomo aveva colpito con un pugno al volto il figlio minorenne rompendogli il labbro superiore. Il ragazzo era intervenuto in difesa della sorella maggiorenne aggredita dal padre.

Il racconto dei familiari ha fatto emergere anni di maltrattamenti subiti dalla moglie e dai figli del 51enne, sin da quando vivevano in Campania. Violenze che erano andate sempre più aumentando, fino a sfociare nell’ultimo episodio. Nonostante le sue precarie condizioni fisiche, l’uomo riusciva ad incutere il terrore alla famiglia, fino alla denuncia sporta dalla moglie soprattutto per difendere i figli. Le indagini, coordinate dal Pubblico ministero Enrica Medori, hanno anche raccolto testimonianze di parenti e vicini di casa, fino a giungere alla misura cautelare da parte del Gip.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *