Sant’Egidio, Romandini richiama gli assessori passati a Fratelli d’Italia: “Restiamo civici”

Sant’Egidio, Romandini richiama gli assessori passati a Fratelli d’Italia: “Restiamo civici”

Si apre una crisi politica a Sant’Egidio alla Vibrata a seguito della decisione di due consiglieri di maggioranza, nonché assessori, Annunzio Amatucci e Alessandra Lucidi, di aderire alla formazione politica Fratelli d’Italia. Il sindaco Elicio Romandini parla di “decisione del tutto inaspettata dopo appena sette mesi di intensa e faticosa attività amministrativa. Una scelta – aggiunge Romandini – che giudico assolutamente improvvida, che se confermata rischia di forzare la natura civica della nostra esperienza amministrativa. Non sono certamente in discussione le libertà e i convincimenti ideali e politici di ciascun consigliere, quanto invece il richiamo ad un obbligo etico e morale a mantenere fede ai principi fondativi del nostro progetto civico, aperto alla società civile santegidiese, espressione della lista civica Insieme per S. Egidio – Romandini Sindaco“.

“Il mandato che abbiamo ricevuto dagli elettori è stato forte ed inequivocabile (con quasi il 60% dei consensi) – sottolinea il primo cittadino – Si tratta ora di onorare con serietà, con impegno e con estrema coerenza la straordinaria fiducia che gli elettori hanno riposto in ciascuno di noi, affidandoci la responsabilità di amministrare il paese, lasciando da parte le ambizioni personali e politiche di ciascuno di noi e mettersi, tutti insieme, al servizio della nostra comunità. La sfide che abbiamo di fronte – riassume Romandini – sono assai difficili e impegnative, dobbiamo recuperare qualità ed efficienza in ogni ambito amministrativo, recuperare la fiducia dei cittadini, dopo anni di assoluto malgoverno, rendendo i cittadini di nuovo protagonisti, consapevoli delle scelte e del proprio futuro”. In termini politici, Romandini rivolge “un accorato appello ai consiglieri Alessandra Lucidi e Annunzio Amatucci, di riconsiderare le proprie scelte e insieme condividere nuovamente con lealtà e trasparenza per gli impegni assunti con i cittadini”. Il sindaco annuncia che entro la fine di febbraio incontrerà la cittadinanza, attraverso un’assemblea pubblica, per informare la stessa sulla situazione economica e le condizioni in cui attualmente è costretta ad operare l’amministrazione comunale. Sarà inoltre l’occasione per illustrare il bilancio di previsione 2020.

IL SERVIZIO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *