Scuola: a settembre 226 pensionamenti in provincia di Teramo

Scuola: a settembre 226 pensionamenti in provincia di Teramo

A settembre in provincia di Teramo andranno in pensione 226 lavoratori della scuola: 178 docenti (31 della scuola dell’infanzia, 64 della primaria, 37 delle medie e 46 delle superiori), 45 unità di personale ATA e 3 dirigenti scolastici. Il calcolo è emerso dall’incontro richiesto dalle organizzazioni sindacali con il Ministero dell’istruzione e l’INPS per fare il punto sullo stato di lavorazione delle domande di pensionamento per il prossimo anno scolastico. Le domande accolte sono state oltre 40.000 (30.000 docenti, 9.000 ATA, 500 docenti di religione cattolica, 350 dirigenti scolastici e 100 educatori.

I pensionamenti liberano posti che saranno utilizzati sia per i trasferimenti che per le immissione in ruolo. “Purtroppo molte sono le classi di concorso scoperte per mancanza di graduatorie sia concorsuali sia ad esaurimento – afferma in una nota la Flc Cgil di Teramo – E dunque ci saranno ancora tanti supplenti che parteciperanno al balletto delle nomine e non potranno consentire un organico stabile, presupposto indispensabile per la continuità didattica. Del resto il continuo rinvio dei concorsi e le scelte parlamentari fatte sul tema delle abilitazioni riservate non garantiranno agli studenti, al rientro il primo settembre, la presenza di tutti i docenti che dovrebbero esserci”. Problemi all’organizzazione scolastica deriveranno anche per le misure di distanziamento, con “probabile riduzione del tempo scuola”: per il sindacato, invece, c’è bisogno “di un sistema ordinario di reclutamento e di risorse significative per garantire agli studenti e alle studentesse una scuola di qualità”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *