VIDEO | Serie C, al Teramo manca solo lo spunto decisivo: pari senza reti a Foggia

VIDEO | Serie C, al Teramo manca solo lo spunto decisivo: pari senza reti a Foggia

E’ un pareggio senza reti quello che viene fuori dallo “Zaccheria” di Foggia nell’anticipo del turno infrasettimanale della Serie C. Il Teramo porta a casa un buon punto che dà seguito al favorevole avvio del girone di ritorno, coinciso finora con i pareggi esterni a Palermo e in Puglia e con la vittoria casalinga sul Bari. Una partita che non ha offerto particolari spunti né da una parte, né dall’altra. Il Teramo l’ha gestita con sicurezza e personalità davanti a un Foggia che, a dispetto della posizione in classifica condivisa con i biancorossi, ha fatto ben poco per vincere. Anzi ad andare vicino al colpaccio è stato proprio il Diavolo, al quale è stato annullato il gol partita di Ilari al 94′ per fuorigioco.

Paci, che deve fare ancora i conti con le assenze di Diakitè, Lasik e Birligea, conferma in toto l’undici che tre giorni fa ha battuto la vice capolista al “Bonolis”. La lunga fase di studio della gara dura ben oltre la prima mezzora. Il Teramo manovra meglio ma non riesce a chiudere l’azione con l’ultimo passaggio; il Foggia prova ad agire in ripartenza ma la difesa biancorossa non concede nulla. La contesa si anima un po’ nel finale di frazione. Al 36′ tentativo di Arrigoni dalla distanza, bel gesto tecnico e palla alta non di molto. Al 39′ nell’area opposta D’Andrea raccoglie la sponda di Di Jenno ma calcia alto dal limite. L’occasione più ghiotta capita sul destro di Costa Ferreira al 41′ ma il portoghese cicca la conclusione volante. Alla fine del tempo il Teramo rischia di farsi male da solo con la deviazione aerea di Vitturini che per poco non beffa Lewandowski.

La ripresa offre ancora meno se si esclude un colpo di testa centrale di Pinzauti bloccato a terra dall’ex Fumagalli. L’episodio più scoppiettante risulta l’accenno di rissa tra Bombagi e Galeotafiore per un intervento rude di quest’ultimo: l’arbitro risolve con il cartellino giallo per entrambi. Gli inserimenti di Ilari, Gerbi e Cappa non fanno la differenza, ma è proprio il centrocampista a trovare la via della rete all’ultimo assalto: gioia spenta sul nascere dalla bandierina alzata del guardalinee che segnala la posizione di fuorigioco della mezzala sulla spizzata di Costa Ferreira. Un punto che può soddisfare il Teramo, solido e compatto come nei tempi migliori. Domenica al “Bonolis” l’avversario sarà il Monopoli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *