Serie C, il Teramo ferma il Modena: al “Braglia” finisce 0-0

Serie C, il Teramo ferma il Modena: al “Braglia” finisce 0-0

E’ un punto di peso quello ottenuto dal Teramo a Modena, contro una delle candidate alla promozione in serie B. I biancorossi colgono il secondo 0-0 consecutivo dopo quello con il Siena (che giovedì tornerà al “Bonolis” in Coppa Italia) e rimandano ancora l’appuntamento con la prima rete in campionato. Ma il trittico di inizio campionato contro avversarie di blasone e sostanza promuove il Diavolo di Guidi che ha ancora ampi margini di miglioramento, forse pecca di talento individuale, ma dimostra di essere squadra ordinata e solida.

Di fronte al Modena dell’espero Attilio Tesser, il Teramo non ha sofferto di timori reverenziali andando in almeno due occasioni vicino al colpaccio. La prima al 26′ con Viero e Bouah (preferito a Rillo) a graziare la porta di Gagno nella stessa azione; la seconda al 76′ con Malotti che sfiora di un niente il secondo palo con un sinistro velenoso. Anche gli emiliani si affacciano pericolosamente in avanti in un paio di circostanze: nel primo tempo con Marotta al 31′, la cui stoccata è neutralizzata dalla scivolata provvidenziale di Soprano; nella ripresa con Tremolada al 55′, approfittando di un’uscita avventata di Tozzo graziato dal pallonetto impreciso del fantasista di casa.

Il Teramo si porta a casa un punto che fa classifica ma soprattutto morale, in vista del prossimo impegno interno di domenica contro la più abbordabile Vis Pesaro, reduce dal pareggio con il Pescara allo stadio Adriatico.

MODENA – TERAMO 0-0

MODENA (4-3-1-2): Gagno, Ciofani, Pergreffi, Ingegneri, Ponsi; Scarsella (64′ Duca), Gerli (77′ Rabiu), Armellino (53′ Di Paola); Tremolada (64′ Mosti); Marotta, Ogunseye (77′ Bonfanti). A disp.: Narciso, Maggioni, Minesso, Giovannini, Spaggiari, Azzi, Baroni. All.: Tesser.

TERAMO (4-3-3): Tozzo, Bouah, Soprano, Piacentini, Hadziosmanovic; Mungo, Arrigoni, Viero (58′ Cuccurullo); Malotti (84′ Rossetti), Bernardotto (68′ Birligea), Rosso (68′ Kyeremateng). A disp.: Agostino, Ndrecka, Trasciani, Bellucci, Rillo, Fiorani. All.: Guidi.

Arbitro: sig. Fabio Pirrotta di Barcellona Pozzo di Gotto (ME).
Assistenti: sigg. Francesco Valente di Roma 2 e Costin del Santo Spataru di Siena.
Quarto ufficiale: sig. Fabio Rosario Luongo di Napoli.

Ammoniti: Viero (T), Ingegneri (M), Ponsi (M), Hadziosmanovic (T).
Recupero: 3’pt, 4’st.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *