VIDEO | Serie C, il Teramo reagisce alle critiche: battuta la Turris (2-1)

VIDEO | Serie C, il Teramo reagisce alle critiche: battuta la Turris (2-1)

Il Teramo risorge alla vigilia di Pasqua. I biancorossi interrompono la striscia negativa di tre sconfitte consecutive e dà sul campo le risposte chieste a gran voce dal presidente Iachini, assente al “Bonolis”. Contro la Turris sono Costa Ferreira e Bombagi a regalare al Teramo tre punti che mettono nella tasca biancorossa una grande fetta dei playoff. Due le novità in partenza nell’undici di Paci: Lasik per Vitturini e Di Francesco per Ilari. Non cambia lo schema che resta il 4-4-2. I campani di Caneo, a dispetto di uno schieramento guardingo, non rinunciano a giocarsela. Prima grande occasione per i padroni di casa al 7’: Lasik conquista palla in attacco e vede Pinzauti davanti alla porta, ma l’attaccante manca l’appuntamento col pallone. Risponde la Turris al 10’ con Da Dalt che trova campo davanti a sé ma il suo diagonale è fuori misura. Seconda palla gol per il Teramo al 28’: giocata di Di Francesco, tocco dietro per l’accorrente Costa Ferreira che spara altissimo. Alla mezzora Diakitè perde palla sulla pressione avversaria, Tascone può avanzare ma tira al lato. Ultimo brivido al 41’: angolo a rientrare di Giannone che scavalca Lewandowski e scheggia il palo.

Nella ripresa inizia all’attacco la Turris che al 6’ porta al tiro Romano su assist di Giannone, destro sul fondo. Un minuto dopo arriva il gol del vantaggio del Teramo: difesa campana scoperta sul lato destro, Bombagi premia l’inserimento di Costa Ferreira che in diagonale realizza il suo sesto centro stagionale. La partita, però, rimane aperta perché la squadra di Paci non ha la forza di chiuderla. La palla buona ce l’avrebbe Costa Ferreira al 19’ sul servizio arretrato di Santoro, il portoghese colpisce di esterno ma non inquadra la porta. La Turris è ancora viva e, grazie anche ai cambi di Caneo, raggiunge il pari al 33’. I protagonisti sono due neoentrati, l’ex Ferretti e Alma: l’esterno sfonda a destra e serve il compagno di squadra che brucia sul tempo i difensori biancorossi e batte Lewandowski. Sembrano materializzarsi i soliti fantasmi, ma stavolta il Teramo sfrutta un altro piazzamento sbagliato della difesa ospite: al 42’ della ripresa Birligea (subentrato a Di Francesco) crossa per Bombagi che salta più alto di tutti e fulmina Abagnale. Il settimo gol del fantasista regala ai suoi una vittoria fondamentale in chiave playoff: il vantaggio ora è di 8 punti a quattro giornate dalla fine della stagione regolare. Domenica 11 aprile in calendario c’è la trasferta contro la Cavese fanalino di coda.

TERAMO – TURRIS 2-1

TERAMO (4-4-2): 22 Lewandowski, 18 Lasik, 23 Diakite, 26 Piacentini, 3 Tentardini; 17 Di Francesco (66′ 25 Birligea), 6 Arrigoni, 21 Santoro, 8 Costa Ferreira (85′ 7 Mungo); 11 Pinzauti (82′ 29 Kyeremateng), 10 Bombagi (Vk). A disp.: 12 D’Egidio, 4 Trasciani, 9 Cappa, 16 Vitturini, 19 Bellucci, 20 Ilari, 28 Viero, 35 Lombardi, 36 Gerbi. All.: Paci.

TURRIS (3-4-2-1): 1 Abagnale, 2 Esempio, 5 Lorenzini, 3 Loreto; 33 Da Dalt (65′ 20 Ferretti)), 4 Franco (85′ 25 Brandi), 29 Tascone, 27 D’Ignazio; 6 Romano (65′ 19 Alma), 10 Giannone (76′ 11 Boiciuc); 9 Longo (76′ 8 Signorelli). A disp.: 12 Lonoce, 13 Ventola, 16 Di Nunzio, 18 Persano, 21 Salazaro, 24 Rainone, 26 Lame. All.: Caneo.

Arbitro: sig. William Villa di Rimini.
Assistenti: sigg. Rosario Antonio Grasso di Acireale (CT) e Veronica Martinelli di Seregno (MB).
Quarto uomo: sig. Erminio Cerbasi di Arezzo.

Marcatori: 52′ Costa Ferreira (Te), 78′ Alma (Tu), 87′ Bombagi (Te).
Ammoniti: Franco (Tu), Santoro (Te), Tentardini (Te), D’Ignazio (Tu), Lorenzini (Tu).
Recupero: 0’pt, 6’st. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *