VIDEO | Serie C, il Teramo resta di ghiaccio nella bufera di Caserta (2-0)

VIDEO | Serie C, il Teramo resta di ghiaccio nella bufera di Caserta (2-0)

Ancora una trasferta amara per il Teramo che perde 2-0 a Caserta al termine di un match disputato in condizioni proibitive per la neve caduta abbondantemente per tutto il secondo tempo. Forse proprio la visibilità limitata e il terreno viscido tradiscono Costa Ferreira nell’occasione del vantaggio locale, nato da un retropassaggio errato sul quale si avventa Cuppone per il gol dell’1-0. Episodi che hanno fatto la differenza a favore dei campani e che, invece, hanno condannato il Teramo al ko dopo quattro risultati utili. Come le espulsioni di Vitturini al 42’ del primo tempo per doppio giallo e di Piacentini all’83’ per un’entrataccia su Matese. La doppia inferiorità numerica ha vanificato gli sforzi di un pur generoso Teramo alla ricerca del pari, fino al gol della sentenza realizzato al 93’ da Turchetta.

Casertana subito pericolosa al 5’ con Cuppone che si presenta a tu per tu con Lewandowski, prodigioso nella respinta. Replica del Diavolo con Bombagi al 12’, sinistro fuori non di molto. Al 23’ è Trasciani (preferito a Diakitè da Paci) a proiettarsi in attacco e tentare il pallonetto su Avella, palla sopra la traversa. Ancora biancorossi al 26’: punizione di Bombagi potente ma imprecisa. I padroni di casa si riaffacciano in avanti al 31’ con Rosso, palla sul fondo. Al 39’ più ghiotta l’occasione per Icardi che dal limite trova una deviazione in angolo. Subito dopo la prima svolta del match: fallo a metà campo di Vitturini su un avversario lanciato in contropiede, doppio giallo e doccia anticipata per il terzino. Teramo in dieci e Casertana che prova subito ad approfittarne ma il colpo di testa di Cuppone da due passi va incredibilmente lontano dai pali.

Nella ripresa si gioca nella bufera. Ed è nel bianco del “Pinto” che Costa Ferreira appoggia corto verso Lewandowski, Cuppone non si fa pregare e dopo 4 minuti infila l’ottava rete stagionale. Paci cambia inserendo Diakitè e Birligea per Costa Ferreira e Pinzauti. Nonostante l’uomo in meno il Teramo non alza bandiera bianca. Al 66’ Avella si oppone alla punizione di Bombagi indirizzata sotto la traversa. Al 74’ occasione per Birligea dopo una serie di rimpalli ma il suo tiro viene deviato in angolo. Quattro minuti dopo la Casertana perde palla in uscita, Arrigoni prova il rasoterra ma spedisce sul fondo. Paci concede l’esordio all’ultimo arrivato Kyeremateng al posto di Bombagi. Ma nel finale le energie scemano e i campani ne approfittano. All’82’ Inzillo timbra il palo con un sinistro potente. Un minuto dopo Teramo in 9 per il rosso a Piacentini (nell’occasione espulso anche il tecnico di casa Guidi). Ultimo assalto biancorosso al 90’: Birligea si guadagna punizione dal limite, il doppio tentativo di Arrigoni finisce prima sulla barriera e poi tra le braccia di Avella. E alla fine arriva il raddoppio locale con Turchetta che supera Lewandowski sul primo palo. Il Teramo si attesta al settimo posto in classifica: mercoledì, nell’infrasettimanale, arriva il Potenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *