Serie C, Tozzo spiana la strada alla Vis Pesaro: Teramo ko (1-2) | VIDEO

Serie C, Tozzo spiana la strada alla Vis Pesaro: Teramo ko (1-2) | VIDEO

Il cinismo della Vis Pesaro punisce gli errori del Teramo e regala ai marchigiani di Banchini tre punti d’oro che si sommano a quello conquistato sette giorni prima a Pescara. Al Diavolo non bastano il primo gol in campionato e due clamorose occasioni gettate alle ortiche per spezzare il digiuno di vittorie. E dire che il primo tempo è stato quasi esclusiva biancorossa. Dopo circa 30 secondi prima sgroppata sulla fascia di Bouah, palla per Bernardotto anticipato di un soffio. La rete arriva al 6’: bella manovra della squadra di Guidi, ancora Bouah in fase di spinta serve Malotti che insacca alle spalle di Farroni. Timida risposta marchigiana con il tiro al volo di Rubin da calcio d’angolo, palla alta. Al 18’ prima opportunità sciupata dai padroni di casa per raddoppiare: in contropiede Malotti mette Rosso davanti alla porta, ma il collega di reparto manca la rete. I circa 1250 del “Bonolis” gridano al gol alla mezzora: Bernardotto elude il fuorigioco e mette a sedere Farroni, ma il suo tiro viene ricacciato sulla linea da Piccinini. L’occasione migliore per la Vis arriva a tempo scaduto: Tozzo esce male (fosco presagio di quanto accadrà dopo) il colpo di tacco di De Respinis destinato in fondo al sacco viene respinto da Arrigoni.

I pesaresi tornano in campo con la voglia di riacciuffare il risultato. Al secondo minuto Rossi tira dal limite, deviazione in angolo. Il pareggio arriva al 9’: Tozzo esce in maniera avventata oltre il limite dell’area ma viene anticipato nettamente da Gucci che lo beffa di testa. Parità e problemi fisici per il numero uno del Teramo che sarà costretto ad uscire oltre venti minuti più tardi. Ma nel mentre arriva anche il raddoppio degli ospiti: al 22’ Saccani va via ad Hadziosmanovic e mette teso in area, l’uscita di Tozzo fa impennare il pallone che De Respinis, di testa, mette in rete prima che il portiere di casa riesca ad intervenire. Il Teramo subisce il contraccolpo ma ci prova ancora: al 39’ con una sberla di Rossetti (subentrato all’infortunato Mungo) e in pieno recupero con Arrigoni su punizione. Ma dall’altra parte, in entrambe le occasioni, c’è un portiere che fa il suo mestiere e blinda i tre punti. La prima vittoria in campionato resta un tabù: sabato nuova opportunità casalinga contro l’Imolese.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *