Silvi, capannone a fuoco: le fiamme minacciano anche un’abitazione

Silvi, capannone a fuoco: le fiamme minacciano anche un’abitazione

Oltre 20 gli interventi effettuati dai vigili del fuoco di Teramo durante la notte scorsa a causa del maltempo che da ieri sta interessando l’intero territorio provinciale. I comuni maggiormente colpiti sono quelli di Teramo, Bellante, Mosciano Sant’Angelo, Giulianova, Roseto degli Abruzzi, Pineto Silvi e Atri.

Particolarmente impegnati i vigili del fuoco del Distaccamento di Roseto che, oltre ad effettuare diversi interventi per danni d’acqua, dopo l’una di notte sono stati impegnati per spegnere un violento incendio che ha interessato un deposito di reti da pesca ed arredi di circa 600 metri quadrati, posto al primo piano di un fabbricato ubicato sulla strada nazionale Adriatica nei pressi dell’hotel Boston a Silvi Marina. Nell’intervento sono state impegnate due squadre dei Distaccamenti di Roseto degli Abruzzi e Montesilvano con 15 unità operative che hanno impiegato due autopompe e due autobotti, con il supporto di due autoscale inviate sul posto dai Comandi di Teramo e Pescara. I vigili del fuoco sono riusciti a spegnere l’incendio dopo ore di duro lavoro. Si è anche reso necessario evacuare un appartamento adiacente alla porzione dell’immobile raggiunto dalle fiamme che hanno anche provocato gravi danni al solaio esposto all’intenso irraggiamento termico.

La squadra di Roseto si è poi recata presso l’ospedale di Giulianova dove ha rimosso un grosso albero di pino caduto all’interno dell’area del nosocomio giuliese. Durante la notte una squadra del Distaccamento di Nereto è intervenuta lungo la SP13, nei pressi di Bellante, per prestare soccorso ad un’Opel Corsa rimasta bloccata nella carreggiata invasa dall’acqua. I vigili del fuoco hanno trainato l’auto in una zona asciutta consentendo alla donna di scendere dall’auto senza correre alcun rischio.

Stamattina intorno alle 7:00 una squadra del Comando di Teramo è intervenuta a Piano d’Accio di Teramo, nel sottopasso ferroviario sulla SP18, per recuperare una Fiat Punto con una persona a bordo. Giunti sul posto i vigili hanno notato l’auto quasi completamente coperta dall’acqua, con all’interno una donna 47enne. La donna stava percorrendo la provinciale a bordo della sua auto per raggiungere il luogo di lavoro dove era impiegata in servizi di pulizie, ma raggiunto il sottopasso il mezzo si spegneva a causa dell’alto livello dell’acqua. Due vigili del fuoco hanno raggiunto l’auto notando che all’interno dell’abitacolo l’acqua era giunta fino all’altezza delle spalle della donna.

Dopo aver rotto il finestrino del lato passeggero sono riusciti a raggiungere la donna, estrarla dall’abitacolo e a portarla in salvo. Una volta portato al sicuro la donna è stata trasportata da una pattuglia di Carabinieri presso l’ospedale di Teramo, per essere sottoposta alle cure del caso dato che accusava un principio di ipotermia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *