Silvi, consegnati i lavori di difesa della costa per € 4.000.000

Silvi, consegnati i lavori di difesa della costa per € 4.000.000

Si è svolta questa mattina la consegna dei lavori per la realizzazione delle opere di protezione della costa a Silvi nel tratto che va dalla foce del Piomba al Villaggio del Fanciullo con prolungamento fino a piazza Colombo per un importo di circa quattro milioni di euro. Data la nutrita partecipazione di dirigenti e funzionari regionali, i rappresentanti dell’ATI che eseguirà i lavori, amministratori e tecnici comunali e Guardia costiera, per assicurare il distanziamento, la consegna è avvenuta nel palazzetto dello sport di via Po. Per la Regione, ente che ha curato la progettazione e il finanziamento, erano presenti oltre allo staff guidato da Franco Macedonio che si occuperà di seguire e controllare l’andamento dei lavori, il Responsabile unico del procedimento ing. Silvio Iervese, il direttore dei lavori ing. Luca Iagnemma e il collaudatore in corso d’opera ing. Antonio D’Angelo. Presenti anche l’ex RUP del progetto architetto Valter Varani e il comandante della Guardia costiera luogotenente Pasquale Santoriello. Per l’associazione delle imprese guidate dalla Dragaggi di Venezia erano presenti Stefano Cucco amministratore unico della società capofila e i rappresentanti delle ditte Tenaglia e Pavone.

Il Comune di Silvi era rappresentato dal sindaco Andrea Scordella, dall’assessore ai Lavori Pubblici Pamela Giancola, dal dirigente del Servizio Lavori Pubblici Nazareno Ferrante e dal responsabile dell’Ufficio demanio marittimo Luigi D’Amario. Grande la soddisfazione espressa dal sindaco Scordella. “Questa – ha detto Andrea Scordella – è una settimana da inserire tra quelle memorabili per la storia della nostra città, perché nel giro di pochi giorni sono stati avviati due grandi opere, il completamento della pista ciclabile e questa, che preludono ad una svolta decisiva per lo sviluppo e la crescita di Silvi. Un intervento forte e risolutivo in difesa della costa a partire dalla zona sud – ha detto il sindaco Scordella – era ormai improcrastinabile. Da qualche anno ci sono zone in cui la spiaggia è quasi scomparsa con gli stabilimenti balneari perennemente invasi dal mare. Silvi ringrazia – ha sottolineato Andrea Scordella – due personaggi politici che hanno consentito di raggiungere questo obiettivo strategico: il sottosegretario alla Presidenza della Giunta Regionale Umberto D’Annuntiis che ha promosso, seguito e sollecitato con grande impegno le fasi amministrative e burocratiche propedeutiche alla realizzazione dell’opera e l’assessore regionale al Demanio Marittimo Nicola Campitelli che ha sostenuto sempre l’iniziativa”. Particolarmente apprezzate le dichiarazioni dell’ingegnere Stefano Cucco, titolare della società capofila Dragaggi. “Siamo qui – ha detto Stefano Cucco – per assicurare il nostro massimo impegno per realizzare, com’è nostro costume, nel migliore dei modi possibili e in tempi ragionevoli la realizzazione di questa opera. Siamo attrezzati ed esperti in questo genere di lavori che svolgiamo con successo da diversi anni, affiancati da due affidabilissime imprese locali”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *