Silvi, incendio nella casetta abbandonata: senzatetto muore carbonizzato

Silvi, incendio nella casetta abbandonata: senzatetto muore carbonizzato

Il corpo carbonizzato di un uomo di 62 anni, di origini marocchine, è stato ritrovato questa notte a Silvi Marina durante le operazioni di spegnimento di un incendio che ha avvolto una casetta all’interno dell’ex Villaggio del Fanciullo. L’incendio si è sviluppato intorno alle 3.00: a prendere fuoco è stata una casetta abbandonata in muratura di circa 25 metri quadrati. I vigili del fuoco hanno provveduto rapidamente a estinguere l’incendio e durante le operazioni di bonifica hanno scoperto il corpo dell’uomo. Si tratta di un venditore ambulante, molto conosciuto e stimato dai residenti del posto. Sul posto sono intervenuti anche i carabinieri di Silvi per gli adempimenti del caso. Molto probabilmente l’uomo, per scaldarsi, utilizzava una stufa a olio sistemata a poca distanza dal giaciglio di fortuna che si era ricavato all’interno del riparo per trascorrere le notti. A seguito dell’autorizzazione del magistrato di turno, il corpo dell’uomo è stato trasferito presso l’obitorio dell’ospedale S. Liberatore di Atri.

I vigili del fuoco al lavoro per spegnere l’incendio della casetta nell’ex Villaggio del Fanciullo
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *