Sisma 2016: 92 milioni per ricostruzione Ater, scuole e municipio di Teramo

Sisma 2016: 92 milioni per ricostruzione Ater, scuole e municipio di Teramo

Definita nella Cabina di coordinamento sisma 2016 che si è riunita oggi, presieduta dal commissario Giovanni Legnini, l’intesa per l’ordinanza Teramo. Si tratta, di fatto, del passaggio decisivo per la realizzazione di interventi di ricostruzione post-sisma per alcuni complessi scolastici e per la sede storica del municipio, in piazza Orsini. Vengono, inoltre, concessi poteri commissariali all’Ater, come il sindaco di Teramo Gianguido D’Alberto, aveva richiesto e sollecitato.

In buona sostanza, sono state approvate alcune disposizioni in deroga al codice dei contratti, da tempo rivendicate mediante specifici emendamenti numerose volte proposti nel corso degli ultimi due anni, che consentiranno di accelerare l’affidamento dei servizi tecnici di ingegneria ed architettura, nonché l’esecuzione dei lavori con modalità più snelle e dirette, anche avvalendosi del cumulo delle ulteriori risorse previste dall’eco e sisma bonus.

Inoltre, su espressa richiesta dell’Usr Abruzzo, è stata data l’intesa per una nuova disciplina per il finanziamento dei costi relativi ai lavori degli edifici di proprietà mista pubblico-privata. Tale procedura consentirà al Comune di Teramo e all’Ater di disporre di ingenti risorse a garanzia del completamento delle opere finanziate laddove nel corso dei lavori si rendessero necessarie varianti con aumento dei costi. Si tratta di 61 edifici residenziali per 678 unità abitative, sei edifici scolastici e il municipio del capoluogo per un importo complessivo di 92 milioni di euro. Il programma degli interventi, che include anche il nuovo finanziamento del polo scolastico Molinari per 9 milioni di euro, potrà godere di un plafond potenziale di ulteriori 20 milioni di euro in caso di imprevisti.

È stata inoltre approvata la riforma del sistema di finanziamento dei beni culturali per la cui stesura è stato riconosciuto il contributo reso dall’Abruzzo in ragione dell’esperienza acquisita sul sisma del 2009. Il commissario Legnini presenterà il contenuto puntuale delle ordinanze, che saranno firmate nel corso della prossima settimana dopo le necessarie verifiche e coordinamento formale dei testi, insieme ai presidenti e ai sindaci interessati in apposite occasioni che saranno prossimamente comunicate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *