Sn Notaresco – Avezzano 2-0

Sn Notaresco – Avezzano 2-0

Il derby del “Vincenzo Savini” è del Notaresco che regola l’Avezzano grazie ad una doppietta realizzata dal centrocampista Mattia Frulla: punizione capolavoro e rigore nei minuti conclusivi. Così come contro la Jesina, i rossoblù hanno trovato il gol nel rush finale, denotando un’ottima condizione atletica ed una voglia di non mollare mai.

Terza vittoria consecutiva per gli uomini di mister Roberto Vagnoni che tiene, per la seconda sfida consecutiva, la porta inviolata.

Un punto in quattro giornate per l’Avezzano che ha giocato la sua onestà partita che, prodezza di Frulla a parte, si stava incanalando verso uno giusto 0-0.

I rossoblù si presentano dopo due vittorie consecutive. Mister Vagnoni recupera capitan Salvatori, maglia da titolare per Mele, panchina per Liguori. Sul fronte opposto, dopo il primo punto in classifica conquistato contro il Vastogirardi, Mecomonaco opera tre cambi con il ritorno nell’undici iniziale di Siragusa.

Primo tempo con poche emozioni che comunque si ravviva nel finale. Al 14′ Brunetti, in proiezione offensiva, calcia sull’esterno della rete con Ginestra comunque attento. Passano diversi minuti prima di una nuova emozione. Alla mezz’ora propizia tutto Romano: Frulla conclude da posizione favorevole, s’immola un difensore biancoverde che evita il peggio. Intensi i minuti che precedono l’intervallo. Gaeta, direttamente da punizione, prova ad impensierire Ginestra al 42′ con la palla che sfila fuori di poco. Un minuto più tardi l’occasionissima capita sui piedi di Sansovini che conclude al volo dal limite. La traversa e forse un tocco di Fanti negano la gioia della marcatura all’ex pescarese.

Dagli spogliatoi non rientra Nicolò Cancelli, al suo posto esordio stagionale per Fagioli, attaccante esterno nativo di Penne ed ex Teramo. Il primo portiere ad essere sollecitato nella ripresa è Ginestra che respinge con un volo plastico la conclusione di Traditi dalla distanza. Il numero 4 biancoverde entra anche nell’azione del minuto 62 quando si ostacola con Gaeta al centro dell’area sull’imbeccata di Di Giacomo. I minuti scorrono e il match sembra indirizzato sul risultato di parità ad occhiali. Frulla, però, è il più vispo e dopo una sgroppata senza fortuna sulla destra, all’83esimo si guadagna un calcio di punizione. La battuta dell’ex Giulianova è magistrale: Fanti non può arrivarci e il Notaresco passa tra la gioia dei propri tifosi. Una prodezza che sblocca il confronto. Sulle ali dell’entusiasmo, a pochi minuti dal termine, Liguori strappa applausi ma il suo tiro scheggia il palo e finisce sul fondo. Al 93′ ecco il raddoppio rossoblù: il tiro di Fagioli viene respinto da Traditi con un braccio. L’arbitro Renzi della sezione di Pesaro assegna il primo rigore di stagione ai notareschini tra le proteste ospiti. Dal dischetto trasforma Frulla che mette a segno la propria doppietta e regala la terza vittoria al Notaresco.

ASCOLTA LE INTERVISTE DEI DUE ALLENATORI VAGNONI E MECOMONACO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *