Teramo, 50 controlli a Pasqua e Pasquetta: scoperto alimentari aperto in centro

Teramo, 50 controlli a Pasqua e Pasquetta: scoperto alimentari aperto in centro

Nelle giornate di domenica (Pasqua) e lunedì (Pasquetta) le pattuglie dei Vigili urbani di Teramo hanno effettuato complessivamente circa 50 controlli. Sono state rilevate tre infrazioni: in un caso si tratta di un’attività commerciale aperta in pieno centro; due, invece, i cittadini che circolavano a piedi senza valida giustificazione. Soddisfatto dei risultati l’assessore Maurizio Verna: “In questi due giorni i cittadini hanno rispettato le linee dettate dai decreti, manifestando grande senso civico. L’amministrazione registra con piacere l’esito delle raccomandazioni degli ultimi giorni. Un discorso quasi analogo va fatto per le frazioni – prosegue Verna – nelle quali per ragioni comprensibili, il controllo è meno accentuato ma in cui gli esiti sono altrettanto favorevoli. Si dimostra in tal modo, anche in relazione alle verifiche effettuate nei giorni passati, che i casi positivi di Covid-19 registrati nel nostro Comune, dipendono nella stragrande maggioranza dei casi da motivazioni non legate al contatto col territorio”.

Il sindaco Gianguido D’Alberto, dal canto suo ringrazia “i cittadini per la maturità dimostrata, segno di sensibilità ed attenzioni rilevanti. Colgo l’occasione per ringraziare la polizia locale e con essa tutte le forze dell’ordine, così direttamente chiamate a gestire una situazione tanto complessa e rischiosa. Ma è bene ricordare – aggiunge D’Alberto – che non bisogna abbassare la guardia: dobbiamo proseguire su questa linea, perché è chiaro che solo continuando a rimanere nelle proprie abitazioni e a tener fede alle abitudini impartite con i decreti ministeriali cui si sono aggiunte le ordinanze comunali, si riuscirà a debellare il virus per tornare alla normalità. Anzi, proprio in questa fase nella quale cominciano ad emergere risultati incoraggianti – conclude il primo cittadino di Teramo – bisogna proseguire con lo stesso virtuosismo. Grazie ai teramani che, per parte nostra, continueremo a non lasciare soli”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *