Teramo, accordo con il Genio Civile per fermare l’erosione del Fosso Raganello

Teramo, accordo con il Genio Civile per fermare l’erosione del Fosso Raganello

A seguito dell’interessamento del Comune di Teramo, in particolare del Vicesindaco Giovanni Cavallari, dopo oltre 10 anni è stata approvata la convenzione di accordo tra l’amministrazione Comunale e il Servizio del Genio Civile di Teramo per la soluzione definitiva del fenomeno erosivo del Fosso Raganello, insistente nella frazione di S. Nicolò a Tordino e che ha interessato la stabilità del fronte di scarpata prospiciente Via Fermi. Tale fenomeno erosivo, iniziato nel 2009, determinò nel 2010 l’emanazione di un ordinanza sindacale per la chiusura del tratto di strada di via Fermi, tutt’ora chiuso al transito veicolare.

A seguito dell’atto di convenzione approvato dalla giunta comunale, potranno iniziare con urgenza i lavori di consolidamento del piede di sponda, la ricostruzione del profilo di scarpata e la regimentazione delle acque superficiali compromesse dal fenomeno erosivo consentendo di fatto, al termine dei lavori, la riapertura del transito veicolare su via Fermi.

Giovanni Cavallari Vicesindaco ha così commentato: “Con tale atto, viene ricucita una ferita con i residenti di S. Nicolò a Tordino ed in particolare di via Fermi che per troppo tempo hanno dovuto subire in silenzio le difficoltà ed il mancato utilizzo della viabilità, compromessa dal dissesto idrogeologico lasciato al suo decorso naturale. Sono sinceramente soddisfatto di questo obiettivo raggiunto, sollecitato dai Consiglieri Comunali di maggioranza e dal Comitato di quartiere. Sono queste iniziative che possono restituire ai cittadini fiducia nelle istituzioni, nonostante il lungo tempo trascorso”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *