VIDEO | Teramo Calcio, Iaconi: “Ripartiti da zero, contenti di quanto fatto”

VIDEO | Teramo Calcio, Iaconi: “Ripartiti da zero, contenti di quanto fatto”

Fine del silenzio stampa in casa Teramo Calcio. Questa mattina il direttore generale Andrea Iaconi ha tenuto una lunga e animata conferenza stampa per tracciare un bilancio della stagione di fatto conclusa, ripercorrendo le tappe del primo anno di gestione del presidente Franco Iachini. Iaconi ha rivendicato tutte le scelte fatte, riconoscendo qualche errore, ma tornando a contestare l’atteggiamento tenuto dagli organi di informazione locale nei confronti della società. “Il presidente ha investito per questa stagione 8 milioni di euro – ha reso noto Iaconi – Siamo ripartiti da zero, per questo l’ottavo posto finale ci soddisfa”.

Nel ricostruire la genesi dell’avventura biancorossa del patron Iachini, il dg ha dichiarato che senza l’intervento in prima persona dell’imprenditore teramano la squadra non si sarebbe iscritta (mancavano 673.000 euro da versare). Iaconi, inoltre, ha reso noto l’investimento della società per questo primo anno di gestione: 8 milioni in totale, ripartiti nella quota annuale di ripianamento dei debiti pregressi (qualcosa più di 1,5 milioni), nello stadio (2 milioni) e nella costruzione della squadra (4,5 milioni), quasi interamente per gli ingaggi (solo 25.000 euro la spesa per gli acquisti, cioè per la metà del cartellino di Mungo). “Abbiamo fatto degli errori, ma siamo contenti – ha detto il direttore generale – Abbiamo gettato le basi per la prosecuzione del progetto, anche se serviranno dei correttivi e cercheremo di privarci di qualche ingaggio troppo pesante”. L’esonero di Tedino? “Non è stato un fatto tecnico, non andavamo più d’accordo”.

Ma sul futuro della società l’ultima parola spetterà al presidente Iachini che intervenendo a detto: “Senza una riforma della Serie C e l’apporto economico del territorio non andrò avanti”.

VIDEO CONFERENZA STAMPA INTEGRALE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *