Teramo Calcio, sconfitta pesante contro la Carrarese

Teramo Calcio, sconfitta pesante contro la Carrarese

La difficile settimana vissuta dal Teramo per le vicende giudiziarie dei nuovi proprietari, Davide e Mario Ciaccia, si conclude con il pesantissimo 4-0 subito dalla Carrarese di Totò Di Natale. Uno scontro diretto che fa scivolare il Diavolo in quartultima posizione, con lo spettro di una crisi mentale oltre che tecnica. Lunga la lista di assenti: Guidi concede l’esordio in porta a Perucchini. In difesa Soprano è preferito a Bellucci. Avvio di marca biancorossa con quattro palle gol nel giro di un quarto d’ora. Comincia Mungo, servito da Malotti, movimento della mezzala e tiro sull’esterno della rete. Passano due minuti per il destro di Bernardotto che sibila vicino all’incrocio. Al 12’ l’attaccante raccoglie sul primo palo l’assist di Hadziosmanovic, ma la mira è difettosa. La rassegna di occasioni è completata da Malotti che al 14′ impegna Vettorel. La risposta dei toscani è in una conclusione di D’Auria che sfiora l’incrocio. Al 21’ si fa male Viero: al suo posto Guidi sceglie Lombardo. Al 37′ proteste biancorosse per l’atterramento in area di Bernardotto: l’arbitro fa proseguire. La gara cambia nel finale del primo tempo. Al 42’ Battistella sfonda a sinistra, il tiro di punta trova pronto Perucchini alla risposta in angolo. È il preludio al vantaggio: un cross dalla trequarti di D’Auria coglie impreparata la difesa del Teramo, nessuno tocca la sfera che inganna Perucchini per il gol che chiude la prima frazione.

Nella ripresa si consuma la disfatta di Arrigoni e compagni. Al 53′ arriva il raddoppio: difensori ancora fermi su una palla alta che raggiunge Figoli, bravo a battere Perucchini. Il terzo gol potrebbe arrivare subito ma è prodigioso il portiere teramano a deviare sul palo la sventola di Luci. Al 60′ altro intervento decisivo di Perucchini sulla punizione di Mazzarani. Il tris è nell’aria ed è servito su calcio di rigore: al 63′ Rosso abbatte D’Auria, dal dischetto Mazzarani non sbaglia. La timida reazione del Teramo è in un destro di Mungo a fil di palo al 72’. Saltano gli schemi e si aprono praterie per le ripartenze della Carrarese. All’85′ Perucchini chiude su Galligani e un minuto dopo Vettorel dice no ancora a Mungo. Il definitivo 4-0 arriva a tempo scaduto con Galligani che slalomeggia tra le maglie larghe della retroguardia biancorossa e trafigge Perucchini.

La Toscana è di nuovo amara per il Diavolo: e sabato sarà di nuovo trasferta a Pontedera.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *