Teramo, Comunale stracolmo per la cerimonia conclusiva del Premio Borsellino

Teramo, Comunale stracolmo per la cerimonia conclusiva del Premio Borsellino

Teatro Comunale stracolmo per il ritorno a casa del Premio Borsellino. Teramo ha ospitato dopo una lunga assenza la cerimonia conclusiva della 24^ edizione del riconoscimento intitolato al magistrato ucciso dalla mafia a Palermo, in via D’Amelio, il 19 luglio 1992. Tanti gli ospiti, i premiati, le autorità, ma soprattutto enorme è stata la presenza degli studenti delle scuole teramane, veri destinatari del messaggio di legalità che il Premio, fondato proprio a Teramo, nel corso degli anni ha portato in giro per l’Italia. I premi “per l’impegno sociale, civile, culturale e per la legalità” sono stati consegnati a GIANNI LA TORRE, ex dirigente digos di Teramo; alle dirigenti scolastiche MANUELA DIVISI ed ELEONORA MAGNO (quest’ultima preside del Liceo artistico di Castelli che ha realizzato il monumento Il Sorriso in omaggio a Falcone e Borsellino); alla Onlus PROSSIMITA’ ALLE ISTITUZIONI, fondata dal direttore dei Reparti Speciali Domenico Trozzi; all’associazione IL SOGNO DI IAIA, che finanzia progetti in favore di bambini malati di tumore; al W.W.F. ITALIA; allo scrittore GIUSEPPE LEONELLI; ai giornalisti FLORIANA BULFON e CLAUDIO CORDOVA, più volte minacciati dalle organizzazioni criminali per le loro inchieste; al magistrato LUCIANO COSTANTINI, sostituto procuratore con Paolo Borsellino a Marsala; e infine a PIERFRANCESCO DILIBERTO, in arte PIF, attore e regista che nel 2013 ha scritto, diretto e interpretato il film “La mafia uccide solo d’estate”. A chiudere l’incontro gli interventi del Prefetto LUIGI SAVINA, Presidente del XXIV Premio Borsellino, e del sostituto Procuratore della Dda di Palermo ROBERTO TARTAGLIA.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *