Teramo, confronto tra amministrazione e D’Annuntiis sul trasporto locale

Teramo, confronto tra amministrazione e D’Annuntiis sul trasporto locale

Questa mattina il Sindaco di Teramo Gianguido D’Alberto e l’assessore municipale alla mobilità Maurizio Verna, hanno incontrato a Teramo il sottosegretario regionale ai trasporti Umberto D’Annuntiis, col quale hanno affrontato alcune problematiche inerenti il trasporto pubblico locale.

In particolare l’accento è stato posto sullasperequazioneche esiste tra i capoluoghi di provincia abruzzesi in relazione agli stanziamenti in favore del trasporto pubblico locale che vede la nostra città fortemente penalizzata. Il Sindaco e l’assessore hanno avuto modo di esplicitare lo stato delle cose, tornando a chiedere con forza un intervento risolutivo da parte della Regione, peraltro atteso da decenni ed auspicando un utilizzo di parametri oggettivi, come il rapporto tra popolazione e superficie territoriale servite, tali da riportare un dovuto riequilibrio dei contributi regionali.

Così è stato ricordato che:

  • Il comune di Chieti ha il 78% in più dello stanziamento del Comune di Teramo avendo meno abitanti e meno superficie complessiva;
  • il comune di Pescara ha il 277% in più lo stanziamento del Comune di Teramo, avendo solo circa il doppio degli abitanti ed un quinto della superficie complessiva da raggiungere;
  • il comune di Pescara ha un rapporto stanziamento/superficie circa 17 volte superiore del Comune di Teramo;
  • il comune de L’Aquila ha oltre 2 volte lo stanziamento del Comune di Teramo avendo solo un terzo degli abitanti in più.

Confermati in sostanza i dati che testimoniano come la città di Teramo possa essere considerata la più penalizzata tra i comuni capoluogo di provincia per quanto riguarda il trasporto pubblico locale. Il Sottosegretario D’Annuntiis ha dimostrato disponibilità nel recepimento dei dati evidenziati e nell’impegno ad approfondire la problematica evidenziata dal Comune di Teramo, riservandosi il tempo adeguato per una dovuta risposta.

Affrontata anche la questione del rimborso degli abbonamenti, per la quale il Comune è solo soggetto terzo e recettore delle numerose richieste dei cittadini. Ad oggi si è in attesa di una delibera regionale, che verrà emanata solo dopo che le Regioni avranno affrontato la problematica con il Governo nazionale. Si prospettano diverse opzioni: ai già stabiliti voucher o allo spostamento della data di scadenza, le Regioni stanno chiedendo anche il rimborso per i casi in cui altri strumenti non sono più utili, come ad esempio la fine del ciclo scolastico oppure il cambio di sede di lavoro.

L’assessore Verna in merito all’incontro dichiara: “L’amministrazione comunale è fiduciosa che questo rapporto intrapreso col Sottosegretario D’Annuntiis possa portare, da qui a breve periodo, buoni risultati alla città di Teramo”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *