Teramo, diffonde su WhatsApp un video intimo con il suo ex: arrestata 35enne

Teramo, diffonde su WhatsApp un video intimo con il suo ex: arrestata 35enne

Non voleva accettare la fine della loro relazione e così, dallo scorso mese di novembre, ha iniziato a perseguitare l’ex compagno, arrivando anche a simulare una gravidanza e a diffondere su WhatsApp un video che li ritraeva in atteggiamenti intimi. Per questo una teramana di 35 anni è finita agli arresti domiciliari, su ordine del gip di Teramo, con le accuse di atti persecutori e diffusione illecita di immagini o video sessualmente espliciti.

L’arresto è scattato al termine delle indagini avviate dai carabinieri della sezione operativa della Compagnia di Teramo dopo la denuncia della vittima. Gli investigatori hanno verificato che la donna aveva iniziato a perseguitare l’uomo, un 34enne, tempestandolo di chiamate e messaggi telefonici, controllando i suoi spostamenti, simulando una presunta gravidanza e recandosi anche a casa dei familiari per screditarlo ed offenderlo. In un’occasione, addirittura, la donna avrebbe anche puntato una pistola scacciacani alla tempia dell’ex compagno. Ma la 35enne si sarebbe spinta oltre, perché avrebbe divulgato illecitamente ad altre persone, attraverso WhatsApp, un video esplicito che la raffigurava con la vittima in atteggiamenti sessuali intimi: comportamento inquadrato nel cosiddetto “revenge porn”. Durante l’esecuzione dell’ordinanza cautelare agli arresti domiciliari, i carabinieri hanno rinvenuto e sequestrato la pistola scacciacani priva di tappo rosso che sarebbe stata utilizzata per minacciare la vittima.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *