Teramo, Futuro In bacchetta la giunta: “Aree verdi in stato di abbandono”

Teramo, Futuro In bacchetta la giunta: “Aree verdi in stato di abbandono”

Il vice coordinatore di Futuro In Teramo , Valerio Pelusi, critica la giunta guidata dal sindaco Gianguido D’Alberto riguardo la aree verdi urbane.

“Ormai sono passate alcune settimane dell’inizio dell’emergenza Covid-19 e gli Enti hanno avuto del tempo per prepararsi all’imminente “Fase 2” che vedrà la luce ufficialmente il 4 maggio p.v – ha dichiarato Pelusi – Ci chiediamo cosa, durante queste settimane trascorse, il Comune di Teramo abbia fatto per farsi trovare pronto alla “ripartenza”. Ricordiamo bene gli slogan da campagna elettorale dell’attuale Amministrazione comunale, due in particolare: programmazione e pulizia.

La situazione del verde pubblico cittadino è sotto gli occhi di tutti, strade infestate dalle erbacce, piazze sporche e scuole lasciate all’abbandono totale, senza prestare un minimo di manutenzione ordinaria. È vero che, le scuole riapriranno a settembre (si spera), ma questa Amministrazione non può pensare di lasciare all’abbandono totale i parchi degli istituti scolastici, che già presentano situazioni gravi, con erba alta anche un metro; è impensabile lasciare all’abbandono per 6 mesi queste aree esterne che si stanno popolando di serpi e ratti creando non poca preoccupazione ai cittadini residenti nelle zone adiacenti.

La situazione emergenziale che stiamo vivendo non può e non deve farci tralasciare l’ordine e la pulizia della nostra Città nella sua interezza e non solo ad alcune fortunate porzioni di territorio, anche perché l’ordine, e soprattutto la pulizia, giocano un ruolo fondamentale anche nel contenimento di virus e batteri. Il Comune deve pretendere – e far rispettare – ordine e pulizia da parte dei cittadini sulle proprie aree private ma deve assolutamente dare il buon esempio sulle aree di proprietà comunale.

Abbiamo compreso che il concetto di “sanificazione” è poco apprezzato da Sindaco e Assessori ma almeno riconoscano la nozione di “pulizia e decoro urbano”, senza abbandonare le Frazioni nello stato pietoso in cui si trovano. Torniamo  quindi a suggerire idee e soluzioni per la nostra città dopo averlo fatto anche nei giorni scorsi in merito al rimborso del trasporto scolastico da destinare alle famiglie teramane che non hanno potuto usufruire del servizio.

Quindi, chiediamo al Sindaco di Teramo di intervenire immediatamente sulle problematiche segnalate, senza temporeggiare oltre, perché con il passare del tempo questi problemi saranno ancora più gravi” ha così concluso il vice coordinatore di Futuro In Teramo Valerio Pelusi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *