Teramo, i sindacati si mobilitano: “Fermiamo la strage nei luoghi di lavoro”

Teramo, i sindacati si mobilitano: “Fermiamo la strage nei luoghi di lavoro”

CGIL, CISL e UIL di Teramo hanno deciso di organizzare per giovedì 27 maggio, dalle ore 10.00 alle ore 12.00, un presidio nei pressi della Prefettura di Teramo.

“Nel primo trimestre del 2021, sul territorio provinciale si sono verificati 608 infortuni ( 554 in occasione di lavoro e 54 in itinere) e sono stati denunciati tre incidenti mortali. Partendo da questi numeri – si legge nel comunicato – anche dal nostro territorio intendiamo rimarcare quanto sia necessario e urgente che attraverso un rinnovato atto di responsabilità collettiva Governo, Istituzioni, Conferenza Stato-Regioni, Enti preposti e Parti Sociali stipulino un grande patto per la salute e per la sicurezza sul lavoro, che deve inserirsi all’interno e in coerenza di un quadro pluriennale determinato dalla strategia nazionale di prevenzione e protezione”.

Nelle prossime settimane i sindacati chiederanno un confronto ad Inail ed Ispettorato del lavoro per fare il punto della situazione in provincia e proporranno l’apertura di un tavolo con le organizzazioni datoriali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *