Teramo: il Comune sposta il primo acconto Imu al 30 settembre

Teramo: il Comune sposta il primo acconto Imu al 30 settembre

L’amministrazione comunale di Teramo ha stabilito la proroga al 30 settembre della scadenza del pagamento del primo acconto dell’IMU, inizialmente fissata per il prossimo 16 giugno, senza che ciò comporti il pagamento di morosità o di interessi e sanzioni. La decisione è giunta al termine di una serie di valutazioni empiriche compiute dal sindaco Gianguido D’Alberto e dall’assessore Stefania Di Padova, di concerto con gli uffici finanziari, sul bilancio e sui flussi di cassa. La scelta dell’amministrazione verrà formalizzata con gli atti normativi e procedurali previsti. La scelta è dovuta alla situazione che si sta vivendo dopo le difficoltà causate dal Covid-19 e in particolare per agevolare le famiglie che più registrano affanno e quindi agevolare le situazioni più problematiche. La misura si traduce in un sostegno ai cittadini sulla base dall’emergenza economica e sociale in cui ci troviamo. Il Comune comunque precisa che chi è nella possibilità di pagare l’acconto può farlo alla scadenza del 16 giugno. In questo modo le casse comunali potrebbero ulteriormente giovarsi di entrate utili per la fornitura dei servizi, in ogni caso garantita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *