Teramo, individuati gli spazi per l’installazione di 60 colonnine elettriche

Teramo, individuati gli spazi per l’installazione di 60 colonnine elettriche

La giunta municipale di Teramo ha approvato lo studio di localizzazione di 60 colonnine per la ricarica di veicoli a trazione elettrica in ambito urbano per bici e auto. Lo studio, redatto in collaborazione con il Centro Interdipartimentale di Trasporti e Mobilità Sostenibile – CITRAMS dell’Università degli Studi dell’Aquila, è uno degli aspetti qualificanti per la predisposizione del Piano Urbano della Mobilità Sostenibile del Comune di Teramo.

Sono stati individuati 60 punti in città dove andranno posizionate le colonnine: 44 su area comunale e 16 su aree pubbliche ma non di proprietà comunale, tutti identificati secondo un modello atto a garantire la più efficace copertura dell’intero territorio. Come precisa l’assessore alla Mobilità Maurizio Verna: “I 44 posti nelle aree comunali si trovano nei punti strategici più importanti della città quali Piazza Garibaldi, la Villa Comunale, i Parcheggi multipiano, la Stazione ferroviaria ed altri ancora; gli altri sono in altrettanti siti cruciali quali Università, Istituto Zooprofilattico, Scuole, Centri Commerciali, senza contare gli stalli individuati nelle principali frazioni”.

Contestualmente è stato approvato lo schema della convenzione che disciplinerà gli impegni tra il Comune di Teramo e gli operatori economici legittimati per la realizzazione, gestione e manutenzione della rete di ricarica.

L’assessore Verna commenta: “L’amministrazione accelera sulla questione della mobilità sostenibile; già nei mesi scorsi abbiamo acquistato autobus meno inquinanti che arriveranno a fine anno e sostituiranno i mezzi obsoleti; all’interno dello stesso piano di finanziamenti prevediamo l’acquisto di bus elettrici. Ora stiamo studiando le linee strutturali del PUM che prevede piste ciclabili e azioni per far sì che si affermi una mobilità sostenibile e pianificata, e tra qualche settimana apriremo un confronto con la città, attraverso una piattaforma on-line. L’approvazione delle delibera sulle colonnine è un passo fondamentale di questo rivoluzionario progetto”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *