Teramo, la Provincia diventa SPID POINT per accompagnare i cittadini verso la trasformazione digitale

Teramo, la Provincia diventa SPID POINT per accompagnare i cittadini verso la trasformazione digitale

Da oggi tutte le vecchie credenziali per accedere ai servizi digitali dei portali della pubblica amministrazione non saranno più operative e sarà necessario avere lo Spid – identità digitale attiva in 22 Paesi Europei – o la Carta di identità elettronica: chiavi di accesso per la PA on line.

La Provincia di Teramo, per aiutare i cittadini ad affrontare questo cambiamento, che avrà un impatto significativo nei rapporti con la Pubblica amministrazione, ha chiesto e ottenuto dall’Agenzia per l’Italia digitale di diventare “responsabile per la verifica di identità”. Da oggi è attivo lo SPID POINT curato dal servizio informatica. E’ un sistema di autenticazione semplice e sicuro, si attiva una sola volta ed è per tutti i servizi pubblici.

“ La trasformazione digitale va accompagnata con assistenza e accoglienza, non è né semplice né scontata per tanti cittadini. Tutti abbiamo un cellulare ma non tutti governiamo i processi, non sempre automatici e intuitivi, che governano i sistemi digitali – dichiara il presidente Diego Di Bonaventura – processi che vanno accompagnati da formazione e informazione e anche da un approccio nuovo, più inclusivo, da parte dei dipendenti pubblici nei confronti del cittadino. Sogno una Provincia facile e in questa direzione ci stiamo incamminando. Nelle prossime settimane presenteremo i nuovi servizi che consentiranno di espletare procedure amministrative completamente on line “

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *