Teramo, le imprese esplorano il mercato bielorusso

Teramo, le imprese esplorano il mercato bielorusso

Dal 16 al 19 ottobre il Presidente della Camera di Commercio di Teramo – Gloriano Lanciotti – ha guidato una delegazione del PALM – Polo di Innovazione Arredo, Legno e Mobile della Regione Abruzzo in una missione istituzionale/commerciale a Minsk in Bielorussia. La scelta di puntare al mercato bielorusso si è concretizzata a seguito dell’incontro del 4 settembre us. quando la Camera di Commercio di Teramo ed il Polo PALM hanno ospitato una delegazione della Camera di Commercio della Bielorussia, guidata dal Presidente Vladimir Ulakovich, nel corso di una giornata di incontri, iniziata con un seminario informativo presso la sala convegni dell’Ente camerale, al quale hanno partecipato rappresentanti di istituzioni, associazioni ed imprese e proseguita con visita ad aziende del territorio. A seguito dei colloqui intercorsi e la successiva valutazione da parte delle imprese teramane del settore mobile ed arredo delle opportunità offerte dal mercato bielorusso, il Polo d’Innovazione PALM ha deciso di partecipare alla Fiera del Mobile “Furniture-2019” di Minsk. “La missione a Minsk è stata anche l’occasione – afferma il Presidente della Camera di Commercio di Teramo, Gloriano Lanciotti – per sottoscrivere un accordo di partenariato con il Presidente della Camera di Commercio e Industria della Bielorussia, Vladimir Ulakovich, che ha la finalità di ampliare la cooperazione nelle attività di import-export, investimenti, scambio di informazioni commerciali e altre attività relative alle relazioni commerciali ed economiche a beneficio dei membri di entrambi i territori”. “I contatti avuti nella tre giorni di Minsk – continua il Presidente Lanciotti – hanno consolidato la percezione che la Bielorussia offre delle importanti opportunità di business, anche in considerazione del fatto che questo paese partecipa insieme a Russia, Kazakistan, Armenia e Kirghizistan alla Unione Economia Euroasiatica (EAEU), che esprime un potenziale bacino di circa 180 milioni di consumatori ed un PIL di 4.500 miliardi di dollari” I rapporti di collaborazione tra i due territori continuano, in quanto dal 19 al 22 novembre pv. i prodotti di sei aziende agroalimentari della provincia di Teramo saranno presenti a Minsk alla IV Settimana della Cucina Italiana in Bielorussia. “Ottime sensazioni e concrete opportunità per le nostre aziende”. Sono queste le parole con cui l’imprenditore Bernardo Sofia – presidente del PALM – Polo di Innovazione Arredo, Legno e Mobile della Regione Abruzzo, commenta la missione in Bielorussia realizzata lo scorso ottobre. Una Cod. Fisc. Partita IVA 00127790673 Via Savini n° 48/50 TERAMO (TE) – Tel. 0861/3351 Sito internet: http://www.te.camcom.it/ Indirizzo di posta elettronica: camera.commercio@te.camcom.it missione economica che fa parte di un percorso più ampio che le aziende del Mobile Abruzzese hanno iniziato lo scorso luglio con un seminario che puntava ad analizzare la Bielorussia come “sistema Paese” e che è proseguito con la visita a Teramo di Vladimir Ulakhovich, Presidente della Camera di Commercio della Bielorussia. La delegazione del Polo Palm era costituita, oltre che dal Presidente Sofia, dal Coordinatore Giammario Cauti e dal Consigliere di Amministrazione Cleto Pallini. “Durante la missione – continua il Presidente Sofia – abbiamo avuto modo di confrontarci con personalità di primaria importanza sia a livello pubblico che privato. Come in altri ex paesi sovietici le istituzioni rivestono enorme rilievo nelle decisioni e nell’attuazione di determinate attività ed è per questo che è sarà molto utile l’accordo siglato tra la Camera di Commercio di Teramo e quella Bielorussa.” Nei due giorni di missione i delegati PALM hanno incontrato i referenti di due importanti Istituti statali di progettazione, rivenditori di mobili, società private costruttrici di nuovi quartieri residenziali ed hanno partecipato alla Fiera del Mobile “Furniture-2019” che si teneva proprio in quei giorni. Palm è una società consortile costituita da 39 organizzazioni (imprese, università e centri di ricerca) che operano, a vario livello, nell’ambito del Design. Tutti i soggetti incontrati, spiega Bernardo Sofia, si sono dimostrati estremamente interessati ad instaurare future collaborazioni con un soggetto capace di rappresentare un elevato livello di specializzazione orizzontale in alcuni segmenti di mercato (cucine, arredo ufficio, forniture per edilizia, ecc.) ed offrire soluzioni personalizzate chiavi in mano che vanno dalla progettazione alla realizzazione, dalla ideazione alla prototipazione di prodotti di design. Ora è il momento di rielaborare tutte le nozioni ed i contatti avuti durante la missione. Nei prossimi giorni, insieme ai soci del Polo, lavoreremo per definire le strategie future ed i prossimi passi da attuare”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *