Teramo, le Virtù “sconfiggono” il coronavirus: non mancheranno sulle tavole

Teramo, le Virtù “sconfiggono” il coronavirus: non mancheranno sulle tavole

Ha sconfitto il coronavirus a Pasqua e lo farà anche il primo maggio. La cucina teramana non si arresta neppure di fronte ad una pandemia e nel rispetto di tutte le regole di sicurezza arriva sulle tavole dei teramani in tutta la sua bontà. Com’è successo per le mazzarelle, il timballo e l’agnello a Pasqua succederà per le Virtù il primo maggio. I ristoratori si stanno già organizzando per la consegna a domicilio del prelibato piatto. Essendo però una pietanza molto delicata è necessario mantenere la catena del caldo sopra i 65 gradi. “Queste tradizioni ci aiutano a vivere un clima di quasi normalità – dice l’assessore al commercio del Comune di Teramo Antonio Filipponi – in attesa di ripartire superata l’emergenza sanitaria”. Insomma come tradizione vuole nel giorno della festa dei lavoratori sulle tavole, uno dei capolavori della cucina teramana non mancherà sicuramente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *