Teramo nel lockdown scopre l’e-commerce: +17% di consegne ad aprile

Teramo nel lockdown scopre l’e-commerce: +17% di consegne ad aprile

In tempo di lockdown crescono i pacchi recapitati da Poste Italiane nella provincia di Teramo. Nel mese di aprile, su tutto il territorio è stato registrato un incremento del 17% dei pacchi e-commerce consegnati rispetto allo stesso periodo del 2019. L’azienda, che nella provincia conta quattro centri di distribuzione (Teramo, Pineto, Alba Adriatica e Sant’Egidio alla Vibrata) e 138 mezzi tra auto e moto, è riuscita a far fronte alle nuove esigenze del mercato, ai nuovi bisogni dei cittadini e soprattutto al considerevole incremento di richieste di consegne che ha caratterizzato il periodo di emergenza. L’aumento degli acquisti online ha inciso positivamente anche sul numero delle carte Postepay che fanno registrare un nuovo boom: a fine aprile il numero delle Postepay attive in tutta la provincia di Teramo sfiora quota 90 mila. Alcuni studi hanno evidenziato come nei primi quattro mesi del 2020, con i negozi chiusi e gli italiani costretti a rimanere in casa, anche nella provincia di Teramo i settori maggiormente trainati dal commercio online siano stati, dopo quello alimentare, quello dell’intrattenimento (+112%), della tecnologia (+64%) e degli accessori per la casa (+29%). In tutta Italia, da gennaio a marzo, sono stati recapitati 38 milioni di pacchi, con un incremento di circa il 10% sullo stesso trimestre dello scorso anno. Un cambiamento rivoluzionario per l’Italia, fino ad ora uno dei fanalini di coda in Europa nel commercio online.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *