Teramo, niente botto di mercato: l’attaccante non arriva

Teramo, niente botto di mercato: l’attaccante non arriva

Si chiude senza botti il mercato del Teramo. Non arriva l’attaccante atteso, sognato e in certi casi addirittura reclamato dai tifosi. Alla deadline della finestra di riparazione il bilancio delle operazioni biancorosse è in perfetta parità numerica, ma la rosa di mister Tedino ne esce sfoltita. Sono arrivati il terzino sinistro italo-belga Corentin Fiore, per sopperire al grave infortunio di Luca Di Matteo, e l’esterno difensivo destro Salim Diakite, lasciato però in prestito fino al termine della stagione all’Olympia Agnonese (nel girone F di Serie D). Sono andati via, invece, due attaccanti: Pietro Cianci al Carpi e Riccardo Martignago all’Alessandria. Entrambi in prestito.

Proprio sul reparto avanzato si concentravano le attenzioni societarie, vista la difficoltà a far gol mostrata dal Teramo: solo 24 le reti realizzate in 23 partite (e appena 7 in trasferta), quintultimo attacco del girone C. Evidentemente Tedino e i direttori Iaconi e Federico non hanno ritenuto valide le opportunità presentatesi sul mercato. Forse frenati nella libertà d’azione anche da input del presidente Iachini che aveva fatto largamente intendere di non voler riaprire i cordoni della borsa senza reali esigenze dopo aver speso già tantissimo in estate per una rosa considerata valida allora (si ricorderà l’entusiasmo di agosto) e che tale resta. Dunque si va avanti con Magnaghi, Minelli e Birligea, più Bombagi scopertosi attaccante e miglior marcatore del Diavolo con 8 reti. A fine stagione, con i rientri dai prestiti di Cianci e Martignago (oltre a Pinzauti, a Novara dall’estate), si tireranno le somme.

Quattro nomi per due maglie, considerando il modulo adottato da Tedino nel girone di ritorno. Chiara la volontà di valorizzare prospetti come Minelli e Birligea, ma anche di recuperare alla causa un talento come Mungo, camaleontico nel ruolo e finora non pienamente espresso. La lotta per il sesto posto (unico obiettivo concreto al momento) riparte domani dal match del Bonolis con il Rende. I calabresi, terzultimi e in piena lotta salvezza, hanno chiuso la campagna acquisti con il difensore Alessandro Negri, classe 2000, dal Milan, e i centrocampisti Gaetano Navas, classe ’97, dal Mantova, e Saveljevs Aleksejs, lettone classe ’99, in prestito dal Verona.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *