Teramo, ponte San Gabriele: si studiano le ripercussioni dei lavori sul traffico

Teramo, ponte San Gabriele: si studiano le ripercussioni dei lavori sul traffico

Nella mattinata di mercoledì 13 maggio Comune, Anas e ditta appaltatrice del lavori hanno effettuato un sopralluogo propedeutico all’inizio dei lavori di messa in sicurezza di ponte San Gabriele, che prenderanno il via nei prossimi giorni. Per il Comune erano presenti l’assessore ai Lavori Pubblici Giovanni Cavallari, il dirigente ed un tecnico dello stesso settore municipale, mentre per l’Anas era presente l’ingegner Ricci del Compartimento Abruzzo, accompagnato da un tecnico. La verifica aveva lo scopo di stabilire le modalità di svolgimento dell’intervento oltre che valutare il riverbero dello stesso sulla viabilità e di conseguenza studiare le misure da mettere in campo per ridurne gli effetti.

I lavori, che da contratto devono essere realizzati in 180 giorni, cominceranno dai pilastri per poi procedere lungo la parte superiore del ponte. Nella prima parte pertanto, non si avranno ripercussioni dirette sul traffico mentre, ovviamente, sarà interessata la parte di lungofiume sottostante per il posizionamento dei mezzi necessari. Il cronoprogramma prevede che i lavori sulla carreggiata automobilistica dovrebbero essere effettuati nel periodo in cui il traffico è meno intenso e ciò potrebbe già fornire un primo contributo alla riduzione dell’impatto. Sono state comunque valutate le misure da introdurre per disciplinare la mobilità nel periodo in cui sarà direttamente interessato il ponte e l’analisi ha permesso di considerare gli aspetti necessari per limitare al massimo l’impatto dei lavori. L’assessore Cavallari ritiene particolarmente positivo e proficuo il rapporto con l’Anas.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *