Teramo, riparte la rassegna “Musica nei Chiostri” con l’Alexian Group

Teramo, riparte la rassegna “Musica nei Chiostri” con l’Alexian Group

Venerdì 7 agosto alle 19:00 riparte la rassegna “Musica nei Chiostri” giunta ormai alla sua XXVII edizione. Il concerto di apertura, organizzato in collaborazione con Big Match all’interno degli eventi teramani di “Teramo Natura Indomita” vede protagonista l’Alexian Group con Alexian Santino Spinelli (fisarmonica), Gennaro Spinelli (violino), David Perpetuini Sax e clarinetto), Fausto della Torre (percussioni) e Giuseppe Amadio (basso).

L’ Alexian Group vi guiderà in un percorso musicale e canoro nella lingua romaní dei Rom italiani di antico insediamento, per un viaggio ideale attraverso l’intimità di un’arte assolutamente originale, un concerto in cui suoni, parole e colori rievocano le radici di un popolo millenario, caratterizzato da tante sfumature e intensissime emozioni. Musica che spazia dall’ambito familiare che i Rom suonano per tramandarsi, comunicare e restare uniti, con una ricchezza di ritmi, melodie e armonie. Musiche che hanno influenzato compositori come Liszt, Brahms, Schubert, Ravel, Debussy, Dvorak, Musorgskij, Stravinskij, Cajkovskij, e oggi Goran Bregovic. Un gruppo , quello dell’ Alexian Group, composto da 5 musicisti che arricchiranno il palco con la forza della propria musica e vi trascineranno con tutta l’energia che la musica etnica Rom sa sprigionare.

L’Alexian Group ha suonato in tutti i maggiori Festival nazionali ed internazionali con concerti in tutto il mondo. Alexian Santino Spinelli propone anche brani di sua composizione che rientrano nella tradizione musicale romanì. Centinaia le partecipazioni radiofoniche e televisive nazionali. Ha suonato per Papa Benedetto XVI a Bresso in mondovisione e 3 volte per Papa Francesco. Ha tenuto concerti in luoghi prestigiosi come Museo Maxxi di Roma, Palazzo del Consiglio d’Europa a Strasburgo, al Parlamento Europeo a Bruxelles, a Palazzo Chigi a Roma. Il concerto di Teramo rientra nell’Euro Tour 2020.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *