Teramo, sfollati denunciano: “Senza Cas da ottobre, pronti a mobilitazione”

Teramo, sfollati denunciano: “Senza Cas da ottobre, pronti a mobilitazione”

Le erogazioni del Cas, Contributo per l’autonoma sistemazione, agli sfollati del sisma sono in ritardo di quattro mensilità. Mancano, infatti, i pagamenti di novembre, dicembre, gennaio e febbraio. “Una situazione imbarazzante e drammatica al tempo stesso – denuncia il Comitato Inquilini E.r.p. Teramo – che vede ancora una volta danneggiati gli sfollati, lontani ormai dalle proprie abitazioni da ben 52 mesi”.

Gli inquilini delle case popolari danneggiate dai terremoti del 2016 e 2017 si sentono abbandonati: “E’ sempre più diffusa la sensazione che le istituzioni non percepiscano effettivamente le gravi difficoltà arrecate da tale situazione – scrivono in una nota – non bastano più le rassicurazioni anche se sempre meno frequenti e la totale disattesa delle promesse fatte mesi fa porterà inevitabilmente gli sfollati ad una mobilitazione“. Il Comitato invita i Comuni e la Regione a prendere “seri provvedimenti affinché possano essere erogate tutte le mensilità arretrate e a far sì che non ci siano più ritardi in futuro”. Altrimenti “il sentimento di delusione e abbandono”, avvertono, rischia di sfociare in “rabbia e disperazione”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *