Teramo, sondaggio deliberativo area teatro romano: rinnovati gli organismi

Teramo, sondaggio deliberativo area teatro romano: rinnovati gli organismi

Il Comitato dei Garanti del sondaggio deliberativo sulla riqualificazione dell’area archeologica del teatro romano in Teramo, nella riunione che si è svolta lunedì 4 gennaio, ha effettuato la riorganizzazione interna e l’ampliamento del Tavolo tecnico. Il progetto è stato recentemente sospeso per via della pandemia in corso, ma con l’avvio della campagna mondiale di vaccinazione il comitato spera che nella prossima primavera esso possa regolarmente riprendere il suo corso. In vista di tali eventualità, il Comitato dei Garanti del progetto ha riorganizzato la propria struttura prendendo atto del variare delle disponibilità anche nel Tavolo tecnico. Quest’ultimo, che provvederà alla rielaborazione e definizione delle idee progettuali da portare ai tavoli dell’evento da realizzarsi in primavera, si è notevolmente arricchito sia nel numero dei componenti che al momento attuale hanno dichiarato la propria disponibilità, sia nella loro altissima qualificazione culturale e professionale.

Il Comitato dei Garanti è così composto: in rappresentanza di Associazione Demos il professor Carlo Di Marco (presidente) e la dottoressa Sabrina Angelini; per l’Università di Teramo la professoressa Fiammetta Ricci e il professor Andrea Ciccarelli; per il Comitato di quartiere di S. Leonardo l’avvocato Lorenzo Trippetta; per il Comitato di frazione di San Nicolò il presidente Nicola Aloisi; per l’associazione RAW l’ingegner Fania Michelucci. Si aggiungono a titolo simbolico il presidente dell’Ordine degli architetti della Provincia di Teramo Raffaele Di Marcello e l’assessore alla partecipazione del Comune di Teramo Sara Falini, quest’ultima per via del patrocinio del Comune concesso con delibera della Giunta municipale n. 444 del 18/12/2019.

Si aggiunge di diritto l’intero Tavolo tecnico composto, oltre che dalla sua coordinatrice eletta all’unanimità, l’architetto Maria Antonietta Adorante, da alti rappresentanti della cultura urbanistica, storica e archeologica locale, regionale e nazionale, esperti e giovani studiosi: il professor Carlos Alberto Cacciavillani, Università di Pescara, Cordoba e Valencia; l’architetto Giovanni Angelelli di Falconara, esperto di architettura antica e pianificazione urbana; la professoressa Annarita Vagnarelli, architetto, Università di Perugia; l’architetto Stefano Novelli, dottore di ricerca, già collaboratore del professor Mennella ed esperto di urbanistica partecipata, assessore all’urbanistica del Comune di Grottammare; l’architetto Emilio Corsare, già collaboratore del professor Mennella, dottore di ricerca; la professoressa Paola Di Felice, storica dell’arte e direttore emerito del Polo Museale della Città di Teramo; l’architetto Aldorino Di Gaetano; l’architetto Simone Stampatori; la dottoressa Emanuela Amadio, storica dell’arte; il dottor Giuseppe Palombini, archeologo; l’architetto Altea Alija.

Il Comitato dei Garanti e il Tavolo tecnico sono organismi aperti. Tutti, singoli o in rappresentanza del mondo delle associazioni e del volontariato, animati da spirito di collaborazione, inclusione, dialettica e confronto democratico possono proporre il proprio ingresso. I prossimi appuntamenti saranno riservati al lavoro del Tavolo tecnico che riprenderà subito dopo l’Epifania.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *